Iraq, Anbar: attacco a gasdotto, due morti

Roberto Imbastaro
Uomini armati hanno sferrato un attacco contro il gasdotto di Akkas, nella provincia di Anbar, uccidendo due ingegneri e rapendone un terzo. Lo ha riferito una fonte della polizia provinciale all’ agenzia di stampa Xinhua. A gestire il gasdotto e’ una ditta sudcoreana, Kogas, al lavoro nella zona desertica al confine con la Siria. Dopo aver ucciso due ingegneri e rapito il terzo, gli assalitori hanno incendiato le auto e gli uffici della compagnia, ha detto la fonte a condizione di anonimato. Al momento l’ attacco non e’ stato rivendicato.