Kaspersky VPN Secure Connection è ora disponibile su Mac con Apple Silicon

Ettore

Con l’avanzare della situazione di emergenza legata al coronavirus e l’aumento del numero di dipendenti che lavorano in smart working, è anche aumentato il numero di utenti che utilizza una rete virtuale privata (VPN) per lavoro.
Per garantire a tutti la protezione della privacy online, Kaspersky aggiorna costantemente le sue soluzioni affinché funzionino anche con le piattaforme più innovative, sviluppando un un supporto nativo anche per gli hardware più recenti.

A tal proposito è stato rilasciato un nuovo aggiornamento di Kaspersky VPN Secure Connection per tutti i dispositivi Apple con processore M1, l’ultimo arrivato nella famiglia di Cupertino lanciato nel novembre 2020.
Grazie a questo servizio di Kaspersky, gli utenti che posseggono i nuovi MacBook Air e MacBook Pro da 13 pollici ed il nuovo Mac Mini, potranno trasferire i propri dati ad una velocità unica e attraverso una VPN sicura che offre maggiore privacy sulle attività online nascondendo l’indirizzo IP e la posizione.

Gli utenti avranno, inoltre, la possibilità di connettersi a più di 2.000 server in 40 località diverse situate in più di 35 Paesi in tutto il mondo.
Per chi acquisterà la versione premium, infine, ci sarà anche la possibilità della nuova funzione “Kill Switch”, che chiude automaticamente tutto il traffico da un dispositivo quando si interrompe la connessione VPN.

Questo nuovo aggiornamento di Kaspersky VPN Secure Connection è stato pensato per rendere più sicuri nuovi dispositivi Apple dotati del system-on-a-chip M1, che ancora non godevano appieno di questo aggiornamento, al contrario dei dispositivi con processori Intel.

Andrey Rubin, Head of Mac Product Development di Kaspersky, ha dichiarato: “Sia che ci si connetta a una rete wireless pubblica, o che si faccia shopping online e si comunichi sui social media, è di fondamentale importanza tenere al sicuro le informazioni private e le credenziali di pagamento. Tenendo conto delle esigenze degli utenti, i nostri sviluppatori hanno iniziato il processo di adattamento dei prodotti Kaspersky per la nuova tecnologia M1 subito dopo l’evento Apple Worldwide Developers Conference (WWDC), con l’aiuto del Silicon Developer Transition Kit (DTK) di Apple. Abbiamo concentrato i nostri sforzi per rendere questa transizione più completa e veloce possibile, in modo che i nostri utenti potessero essere tra i primi ad usufruire di prestazioni eccellenti, anche in termini di efficienza e di consumo energetico, durante l’utilizzo di Kaspersky VPN Secure Connection.”