Kyenge: scandalose le condizioni del centro di accoglienza di Lampedusa

redazione

“Le condizioni del centro di accoglienza sono vergognose”. Queste le parole del ministro Cecile Kyenge giunta oggi a Lampedusa."Stiamo lavorando per aiutare le persone più  bisognose, i superstiti del naufragio, le famiglie con bambini” . Al centro che era ed è sempre stato in condizioni precarie certificate di volta in volta dal ministro di turno, le condizioni di vita sono sempre state al di sotto della soglia minima di decenza e l’ennesima indignazione non servirà a molto se non potranno seguire azioni concrete. Alla vista delle condizioni del centro e dei bambini costretti a vivervi e giocare, come oggi, sotto la pioggia, il ministro ha avuto anche un leggero malore. La giornata del ministro è subito cambiata alla notizia che stavano per arrivare in porto alcuni cadaveri recuperati in mare. Sulla porzione del molo Favarolo trasformata in area di raccolta dei cadaveri, via via trasferiti con un camion frigorifero, oltre al ministro erano presenti il sindaco Giusi Nicolini, militari, esponenti del gruppo interforze impegnati nell’ azione di recupero dei cadaveri, il medico legale e la polizia scientifica che si occupano delle ispezioni cadaveriche.