La Forestale coordina il trasferimento delle tigri di Pinerolo

eugenia Scambelluri
Un grande lavoro quello compiuto dagli uomini della Forestale a Pinerolo, per catturare e mettere in sicurezza  il leopardo e le 10 tigri, tra cui quelle che la scorsa settimana avevano ucciso il loro proprietario nel Parco Martinat. I Forestali hanno preso in consegna gli animali e li hanno custoditi per tutto il giorno e tutta la notte  vigilando che non venissero nutriti, come imposto dai veterinari, per favorire una rapida azione dell’anestetico. Nel più assoluto silenzio, per non innervosire gli altri animali che vivono nel Parco, sono state addormentate, sparando l’anestetico, prima di tutto le tigri Shanty e Pata, un maschio e una femmina. Nel breve volgere di 5 minuti la narcosi ha fatto effettoe si è potuto avvicinare gli esemplari, che sono stati muniti di microchip; sono stati inoltre prelevati campioni di pelo e di sangue per la mappatura del DNA. Caricate su una barella con l’ausilio di trasportatori specializzati e la scorta dei Forestali, gli esemplari sono stati chiusi ciascuno in una gabbia speciale di adeguata misura, per garantirne il benessere anche in caso di risveglio in viaggio, issata con un muletto sul rimorchio. Si è proceduto poi ad addormentare Tara e Samir con la stessa procedura. Cheetla, il leopardo, così anziano da non poter essere narcotizzato, è stato fatto salire da solo nella gabbia, con estrema pazienza. Alle 9.30 l’operazione è terminata e il camion, scortato da due auto del CFS, è partito alla volta di Ravenna.
 Sono in corso le operazioni di narcosi per Misha, giovane femmina, e i suoi 5 cuccioli, che partiranno alla volta di Pombia, scortati da altre due auto della Forestale.
 La dott.ssa Alessandra Stefani, Comandante regionale del CFS in Piemonte, ha dichiarato: "La professionalità dei Forestali coinvolti, dei veterinari dell’Università di Torino e della ASL TO3 ha consentito finora di portare a termine le operazioni con successo. Confido che lo stesso avverrà nella restante parte della giornata".