Latina: nuovo duro colpo al clan Ciarelli/Di Silvio

redazione

La Polizia di Stato di Latina, coordinata dal Servizio Centrale Operativo della Direzione Anticrimine Centrale della Polizia di Stato, ha arrestato 5 persone responsabili di sequestro di persona, estorsioni e lesioni personali.Le indagini sono state avviate per contrastare le attività criminali del clan Ciarelli-Di Silvio, protagonista negli ultimi mesi di gravi fatti delittuosi.Tutti devono rispondere dei reati di sequestro di persona, estorsione e lesioni personali nei confronti di alcuni giovani di questo capoluogo colpevoli, a detta degli arrestati, di essere stati amici di un pregiudicato ucciso il 26 gennaio u.s. per il cui omicidio sono stati arrestate due persone del clan Di Silvio.Le indagini hanno consentito di accertare che gli indagati, dopo aver sequestrato e malmenato alcuni giovani di Latina, alcuni dei quali sono stati gettati nel letame dopo essere stati rinchiusi  in una stalla, li  hanno costretti a versare ingenti somme di denaro, con la minaccia che altrimenti avrebbero attentato alla loro vita.I fatti si sono susseguiti per alcuni mesi, fino a che, sulla base di quanto accertato in sede di investigazioni dalla Polizia di Stato, alcune vittime si sono convinte a rompere il muro di omertà e raccontare delle minacce e delle gravi intimidazioni subite, permettendo di individuare uno spaccato di particolare gravità nel quale operano gli esponenti delle famiglie Ciarelli e Di Silvio.