Le previsioni tecnologiche di E4 Computer Engineering

 La velocità con cui i nuovi orizzonti tecnologici cambiano ormai è tale che non possiamo più chiederci se saremo pronti, ma solo prepararci al meglio. È scritto nelle stelle: con l’avvento di Plutone in Acquario, l’anno che è appena iniziato ci metterà di fronte una vera rinascita dell’era digitale.

Secondo gli astrologi, l’Acquario è il segno che governa l’innovazione e la tecnologia mentre Plutone è visto come una “compostiera cosmica” che distrugge ciò che non ci serve più per creare spazio a nuovi inizi. Molte cose, infatti, sono accadute durante l’ultimo passaggio di Plutone nel segno del portatore d’acqua, tra le più significative si ricordano: il primo vaccino contro il vaiolo, la scoperta di Urano, la Rivoluzione americana, la Rivoluzione francese e l’inizio della Rivoluzione industriale.

Questo transito di Plutone in Acquario porterà alcuni cambiamenti tecnologici e scoperte scientifiche fondamentali, alcune delle quali ancora inimmaginabili. Noi di E4 Computer Engineering, più modestamente, ci limitiamo ad alcune previsioni su ciò che accadrà nel 2024 punto di vista tecnologico e nelle aree di interesse specifico per l’Ingegneria Informatica.

L’AI DOVRÀ RIDURRE IL CONSUMO DI ENERGIA

Il processo di training degli LLM può consumare oltre 1.000 megawattora di elettricità.
Secondo l’Agenzia internazionale per l’energia, i centri dati di tutto il mondo rappresentano attualmente tra l’1 e l’1,5% del consumo globale di elettricità e il boom dell’intelligenza artificiale potrebbe far salire di molto questo numero, e in fretta. Selezionando modelli di intelligenza artificiale più ridotti che sfruttano data set altamente accurati, più avanzati ed efficienti dal punto di vista energetico mirati a casi d’uso specifici, le aziende raggiungeranno l’obiettivo di ridurre il consumo energetico e relativi costi, con un impatto minimo sulla qualità dell’analisi.

IL QUANTUM COMPUTING DIVENTERÀ REALTÀ

L’informatica quantistica è pronta a rivoluzionare la potenza di calcolo, aprendo nuove frontiere all’innovazione e alla scoperta. Questa tecnologia ha infatti il potenziale di risolvere problemi complessi a una velocità e su una scala finora inimmaginabili. L’utilizzo dei qubit al posto dei bit tradizionali per rappresentare i dati consentirà ai computer quantistici di eseguire calcoli a velocità esponenziale rispetto ai computer classici, rendendoli ideali per compiti quali l’ottimizzazione, la simulazione e la crittografia.
In vista del 2024, sia che siate scienziati, ricercatori o dirigenti d’azienda, tenere d’occhio questa tecnologia emergente è essenziale per essere all’avanguardia.

I DIGITAL TWINS RIVOLUZIONERANNO IL SETTORE

Digital Twins è un concetto che si riferisce ad uno spazio creato in cui il mondo reale e quello digitale convergono. I due mondi sono sempre più intrecciati grazie a tecnologie come la realtà aumentata e le esperienze immersive, che avvicinano i due mondi sempre di più. Grazie alla capacità di replicare nello spazio digitale tutto ciò che è presente nel mondo fisico, il Digital Twin è una tecnologia che rivoluzionerà molti settori perché ha il potenziale di fornire agli ingegneri un feedback dal mondo virtuale. Di conseguenza, la tecnologia consente alle aziende di individuare e risolvere rapidamente i problemi fisici, di progettare e costruire prodotti migliori più rapidamente di quanto fosse possibile in precedenza.

LE TECNOLOGIE VERDI DIVENTERANNO IMPRESCINDIBILI

In un periodo di crisi ambientale, la tecnologia è una delle chiavi per creare un equilibrio ecologico e sociale. In occasione della recente COP23, i governi e le organizzazioni si sono impegnati a ridurre le emissioni a zero e a utilizzare tecnologie sostenibili per prevenire, mitigare e adattarsi ai rischi ambientali. Sappiamo che i data center sostenibili svolgono un ruolo fondamentale nell’affrontare il cambiamento climatico. Un futuro più verde e sostenibile può essere creato senza sacrificare l’efficienza e la crescita tecnologica, grazie a nuove tecnologie come l’intelligenza artificiale efficiente, l’HPC e il cloud computing efficienti, i gemelli digitali, la robotica, l’edge computing e molte altre.

LA SICUREZZA INFORMATICA COME PILASTRO CENTRALE

Negli anni gli attacchi informatici sono diventati una delle principali preoccupazioni per i data center e, di conseguenza, la sicurezza informatica è ormai una necessità assoluta. Nel 2024 emergeranno nuove minacce che renderanno più incerta la demarcazione tra gestione dei sistemi e responsabilità della sicurezza.
I data center dovranno migliorare la resilienza organizzativa facendo convergere i team IT e di sicurezza in un’unica infrastruttura. L’eventuale applicazione dei principi formulati nel Cyber Resiliency ACT metterà ulteriormente sotto pressione i flussi di lavoro consolidati nell’industria dello sviluppo del software. Ciò creerà disagi, ma spingerà anche l’industria a un maggiore livello di maturità.

LA LEGGE DI MOORE NON È MORTA, STA SOLO CAMBIANDO

Ci si aspetta una trasformazione digitale accelerata in tutti i settori, e per raggiungerla, sarà necessario modificare l’ecosistema stesso dei semiconduttori, fattore cruciale per la trasformazione digitale.
La Legge di Moore afferma che “la potenza di calcolo di un microchip raddoppia ogni due anni, mentre il costo si dimezza”. L’industria dei semiconduttori, però, è sull’orlo di una grande trasformazione: i chip stanno raggiungendo i 2 nm, i transistor si stanno avvicinando alle dimensioni di pochi atomi e i crescenti investimenti in ricerca e sviluppo e in impianti di produzione all’avanguardia stanno diventando una sfida anche per i più grandi produttori di chip. Nel 2024 si assisterà a un’evoluzione della legge di Moore, con nuovi paradigmi che consentiranno di continuare ad aumentare la potenza di calcolo e ridurre il consumo energetico.