Lucca: sgominata banda di rapinatori di auto

Redazione

La Polizia di Stato di Lucca ha arrestato 4 pregiudicati appartenenti ad una banda di nomadi dedita a furti su autovetture in sosta nel parco fluviale cittadino del fiume Serchio.Approfittando della presenza di autovetture di numerosi turisti specie stranieri nelle varie piazzole di sosta la banda riusciva a compiere anche tre furti al giorno, aprendo in pochi secondi le autovetture e razziando soldi, fotocamere, occhiali e addirittura abbigliamento lasciato incustodito.Nel corso delle indagini gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Lucca hanno utilizzato pattuglie in borghese su scooter, ed i poliziotti si sono finti turisti che fotografavano la fauna e la flora del parco, mentre in realtà con i teleobbiettivi seguivano le mosse della banda.Sono almeno una trentina i colpi loro attribuiti. Già lo scorso 6 agosto ne erano stati arrestati 2 in flagranza dopo aver rotto il lunotto posteriore di una vettura proprietà di turisti olandesi ed aver rubato un marsupio dei proprietari contenente il portafogli, recuperato e restituito ai proprietari.Stamani sono stati tratti in arresto in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare gli altri 4 componenti della banda ed effettuate perquisizioni al campo nomadi di Lucca, ubicato proprio nel parco fluviale cittadino.L’indagine era partita dopo che un poliziotto della Sezione “reati contro il patrimonio” della Squadra Mobile libero dal servizio percorrendo un sentiero del parco fluviale in mountain bike riusciva a sventare un furto che due della banda stavano per compiere su un’ auto in sosta.