Marina Militare e WWF insieme per un Mediterraneo di qualità

eugenia Scambelluri

Ancora una collaborazione tra WWF e Marina Militare, che a 35 anni da “Il mare deve vivere”, sono di nuovo insieme per educare le nuove generazioni alla tutela degli ambienti marini.Venerdì 26 luglio alle ore 11.00 a bordo di Nave Palinuro avrà luogo una conferenza stampa volta a divulgare il valore di questa vincente sinergia tra la Marina Militare ed il WWF. La Marina Militare Italiana, attraverso uno dei suoi fiori all’occhiello, la Nave Scuola Palinuro, si fa portavoce dell’importante missione di tutela dell’ambiente e del paesaggio marino per un “Mare da vivere”.   Ospite di questo evento Giuseppe Caramia, Consigliere Regionale del WWF Puglia .Domenica 28 luglio, per l’intera giornata, gli esperti del WWF coinvolgeranno i visitatori in speciali attività di sensibilizzazione per la tutela del mare nell’ambito della collaborazione con la Marina Militare che porterà i temi del Mediterraneo di Qualità nei principali porti italiani. A bordo anche la mostra sulle tartarughe marine.L’evento sarà reso ancor più suggestivo dalla location scelta per l’evento: lo storico veliero infatti per l’occasione sarà ormeggiato nel Canale Navigabile, Ponte girevole, lato Castello Aragonese.Durante la campagna d’Istruzione 2013 a favore degli Allievi Marescialli della Scuola Sottufficiali di Taranto, la Nave Scuola Palinuro, per la prima volta con la bandiera del panda a riva, visiterà i principali porti italiani Mare Adriatico e del Mare Ionio, facendosi portavoce, nelle città di Venezia e Trieste e Crotone, del messaggio chiave sulla tutela dell’ambiente in uno speciale tour di sensibilizzazione per un “Mediterraneo di Qualità”, che svelerà ai visitatori, all’Equipaggio e agli Allievi a bordo della Nave le meraviglie del nostro mare, le sue sfide e le azioni necessarie per salvaguardarlo e viverlo nel rispetto delle sue straordinarie ricchezze naturali.