Matrix42: Cloud ed Enterprise Service Management (ESM) sono i driver di crescita del 2021

redazione

 I risultati finanziari ottenuti da Matrix42 durante il primo semestre del 2021 permettono di delineare i trend del settore e confermano che il futuro dell’IT risiede nel cloud. Nel mercato delle nuove licenze in cui Matrix42 ha registrato un aumento complessivo del 15%, il segmento Subscription & Cloud ha rappresentato per la prima volta la quota maggiore (68%) delle entrate. Anche il mercato di Cloud & Subscription di Matrix42 ha dimostrato di avere un enorme potenziale per quanto riguarda le entrate regolari, crescendo del 55%.

Per il CEO Oliver Bendig, la crescita è stata il risultato di scelte precise: “Gli ottimi risultati ottenuti da Matrix42 dimostrano l’efficacia dell’implementazione della nostra strategia ‘cloud-first’ e confermano che siamo in grado di offrire ai nostri clienti i servizi specifici di cui hanno bisogno per creare un ambiente di lavoro moderno e digitale”. Grazie ai suoi numerosi anni di esperienza, Matrix42 ha una comprensione profonda delle sfide poste dal Workspace Management e offre prodotti che ottimizzano il lavoro sia per l’IT che per gli altri dipartimenti aziendali. L’alta percentuale di entrate regolari è indice un trend di business positivo e di una buona ricezione da parte del mercato IT. Il tasso di rinnovo dei contratti di Matrix42 si attesta al 97%, mentre il settore Premium Support ha registrato un aumento del 15%.

Nel complesso, Matrix42 si trova attualmente in una fase di crescita redditizia, nonostante le limitazioni imposte dalla pandemia. L’indicatore EBITDA, ad esempio, è aumentato del 35,6% negli ultimi dodici mesi“Guardiamo al digital workspace sempre più dal punto di vista dell’automazione dei processi”ha dichiarato Bendig“Così facendo, non ci focalizziamo solo sulla tecnologia in sé, ma teniamo in considerazione anche altri elementi come i processi, la sicurezza e i costi e li mappiamo con il nostro portfolio”.

La strategia di bilanciamento del portfolio prodotti nel Workspace Management si è rivelata efficace

Lo sviluppo delle vendite nei primi sei mesi del 2021 è stato ripartito uniformemente tra i vari settori di prodotti: l’Enterprise Service Management (ESM) ha generato il 32% di ricavi, il Secure Unified Endpoint Management (SUEM) il 31% e il portfolio integrato Workspace Management il 29%. “Questo dimostra che i nostri prodotti e servizi sono ben bilanciati”, ha affermato Bendig. Il più grande motore di crescita negli ultimi dodici mesi, tuttavia, è stato senza dubbio il settore dell’Enterprise Service Management, che ha registrato un aumento dell’86%. Il secondo trimestre ha addirittura prodotto un aumento del 128% rispetto al secondo trimestre del 2020. Anche il portfolio Workspace Management ha vantato una crescita del 12% rispetto all’anno precedente. “I valori raggiunti dall’ESM e dai servizi integrati dimostrano quanto sia importante per i nostri clienti adottare un approccio olistico al digital workspace. Dall’inizio della pandemia, il digital workplace ha smesso di essere un segmento a parte dell’IT ed è diventato un servizio cruciale per i nostri clienti, dal provisioning alla sicurezza alla fatturazione”ha concluso Bendig.

Il successo di Matrix42 non è circoscritto alla Germania. Le vendite in Europa al di fuori del mercato di lingua tedesca sono aumentate del 47% nei primi sei mesi del 2021 e le vendite negli Stati Uniti hanno registrato un incredibile aumento del 134%. Nel 2020, dopo l’acquisizione di Firescope, la società di asset intelligence, Matrix42 ha intensificato il proprio impegno negli Stati Uniti. Queste attività stanno ora producendo ottimi risultati nel mercato globale: nello Unified Endpoint Management (UEM) Magic Quadrant for 2021 della società di analisi Gartner, Matrix42 è stato l’unico vendor europeo preso in esame e si è posizionato al primo posto rispetto ad altri 20 concorrenti.  Secondo Gartner, l’azienda è uno dei quattro fornitori UEM più importanti nel settore delle applicazioni PC Windows moderne, ottenendo una posizione più alta rispetto ad altre aziende come ManageEngine, Citrix, IBM e Blackberry.  La soluzione UEM di Matrix42 ha anche superato Microsoft nel settore delle applicazioni di PC non standard,collocando l’azienda tra i primi quattro vendor anche in questa categoria.

Questi sviluppi positivi si riflettono anche sui dipendenti e sulla client base di Matrix42. Il numero di dipendenti è aumentato del 3,2% e l’azienda ha acquisito 136 nuovi clienti nei primi sei mesi del 2021, alcuni dei quali offrono prodotti utili nella lotta alla pandemia COVID-19. Le soluzioni di Matrix42 hanno ad esempio supportato Bausch & Ströbel, fornitore di dispositivi per la produzione di vaccini, ad ottimizzare i processi IT. Più di 12 milioni di utenti in oltre 5.000 aziende lavorano quotidianamente con le soluzioni di Matrix42.  “A fronte di questa crescita, il nostro obiettivo attuale è assumere personale”ha dichiarato Bendig. “Di conseguenza, abbiamo ampliato significativamente le nostre offerte di formazione e offriamo una vasta gamma di apprendistati”. Nel mese di agosto, ad esempio, 15 nuovi tirocinanti hanno intrapreso il loro percorso in Matrix42 per diventare dipendenti e contribuiranno a migliorare i processi del digital workplace per i clienti nel lungo periodo.