Microsoft Italia avvia una collaborazione con Fondazione ANP E.T.S. per promuovere la trasformazione digitale delle scuole italiane

redazione

Microsoft Italia ha annunciato oggi la firma di un accordo con Fondazione ANP E.T.S. con l’obiettivo di supportare dirigenti scolastici e docenti nella transizione digitale e aiutarli a cogliere le opportunità delle nuove tecnologie, attraverso percorsi di trasformazione digitale, in linea con gli obiettivi del PNRR.  

L’accordo triennale consente agli istituti scolastici di fare leva sui fondi del PNRR per accedere in modo più semplice e rapido a nuove tecnologie e servizi digitali e avviare così percorsi di trasformazione e innovazione.  La collaborazione prevede l’acquisto a condizioni agevolate delle migliori tecnologie e soluzioni Microsoft per la didattica, per la gestione amministrativa degli istituti scolastici e per un efficientamento della gestione tecnica dei dispositivi e dei laboratori. Le scuole di ogni ordine e grado possono allocare le risorse del PNRR usufruendo delle soluzioni cloud di Microsoft 365 per una durata pluriennale con la massima flessibilità e ottimizzando le risorse a disposizione per supportare l’innovazione digitale. Grazie all’accordo con Fondazione ANP E.T.S., gli istituti scolastici possono infatti acquistare a condizioni agevolate Microsoft 365 A3, la suite di collaborazione e produttività che include le app di Office come Word, Excel e PowerPoint, consente di avere Windows sempre aggiornato, garantisce l’accesso a Minecraft Education Edition per accrescere le competenze sul coding e include Defender e Intune per una gestione in sicurezza dei dati degli utenti e dei dispositivi dell’istituto.

Trasformare classi e laboratori in ambienti digitali, anche grazie al Cloud e all’AI, in totale sicurezza, consente di rinnovare la didattica e contribuisce a supportare gli studenti nell’acquisizione delle competenze richieste dai lavori digitali del futuro, in linea con le richieste del mercato del lavoro: dal coding ai big data, fino ad arrivare all’intelligenza artificiale e la cybersecurity ma anche le soft skills, come il lavoro collaborativo e l’organizzazione basata su progetti.

Le soluzioni Microsoft possono inoltre semplificare e ottimizzare anche i processi di gestione amministrativa e tecnica degli istituti. Non solo in termini di dematerializzazione e progressiva eliminazione della carta grazie al trasferimento di operazioni e attività in digitale, ma anche per esempio la gestione di pc desktop e notebook dell’istituto da remoto con una dashboard, senza dover fisicamente lavorare su ogni singolo dispositivo, ottimizzando i tempi di lavoro e manutenzione dei dispositivi stessi e migliorando il livello di sicurezza. Impostando policy di sicurezza per gruppi di utenti, inoltre è possibile proteggere in modo ancora più efficace dati sensibili nelle comunicazioni tra dirigente, docenti e studenti. 

Le scuole, in questo modo, potranno lavorare in modo veloce, sicuro, nel rispetto del GDPR e in modo inclusivo, utilizzando gli strumenti di accessibilità nativi in Microsoft 365 A3 per supportare anche gli studenti con Bisogni Educativi Speciali.

Antonello Giannelli, Presidente ANP: “L’ANP è da sempre molto attenta all’innovazione e, nell’ottica di un cambiamento, sempre più impellente, riteniamo fondamentale valorizzare e rilanciare la didattica digitale integrata quale patrimonio da non dissipare. Il PNRR, puntando a una scuola innovativa, sostenibile, sicura e inclusiva, prevede una riforma dell’organizzazione del sistema scolastico anche attraverso il potenziamento delle competenze digitali. L’accordo stretto con Microsoft, nostro storico partner, va in questa direzione”.

I fondi del PNRR rappresentano un’opportunità unica per le scuole per trasformarsi in ambienti di apprendimento digitali dove le nuove tecnologie possono promuovere una didattica più collaborativa e moderna, dove gli studenti possono sperimentare e interagire in modo partecipe e coinvolgente sia online sia offline. Il digitale può dare anche un contributo significativo in termini di inclusione: gli strumenti Microsoft sono infatti in grado di supportare diversi bisogni educativi speciali, valorizzando le differenze di ognuno e non lasciando indietro nessuno. Con Fondazione ANP E.T.S., vogliamo aiutare dirigenti scolastici e docenti a orientarsi e assicurarci che possano cogliere tutte le opportunità e i benefici del digitale” ha commentato Vincenzo Esposito, Amministratore Delegato di Microsoft Italia.