‘Ndrangheta: scoperti rapporti tra amministratori comunali e malavita

Tiziana Montalbano

La Polizia di Stato di Reggio Calabria ha arrestato cinque persone responsabili dei reati di associazione per delinquere di stampo mafioso e concorso esterno in associazione mafiosa. Tra gli arrestati figurano amministratori pubblici dei Comuni di Gioia Tauro e Rosarno, e boss di primissimo piano della potente cosca di ‘ndrangheta dei Piromalli. L’operazione, condotta dalla Squadra Mobile di Reggio Calabria e dal commissariato di Gioia Tauro, ha svelato le infiltrazioni mafiose radicate all’interno delle amministrazioni comunali della zona documentandoo come i funzionari pubblici agevolassero esponenti di spicco del clan.