Operazione della Polizia Stradale: 15 persone denunciate e 114 veicoli sequestrati sprovvisti di assicurazione

Roberto Imbastaro

Tra fine novembre e inizio dicembre  le pattuglie della Specialità della Polizia di Stato hanno eseguito una maxi operazione finalizzata al controllo delle assicurazioni che ha portato alla denuncia di 15 persone e al sequestro di  114 veicoli perché circolavano sprovvisti di assicurazione per la responsabilità civile, privi quindi della possibilità di “risarcire” i danni o le lesioni causati da incidenti stradali.

La maxi operazione di controllo assicurazioni sui veicoli circolanti, è stata espletata in tutte le regioni d’Italia con controlli mirati, coordinati dal Servizio Polizia Stradale. I 700 equipaggi impiegati hanno controllato 6.422 veicoli tra quelli veicoli per trasporto cose e persone.  Le regioni meno virtuose si collocano al sud Italia, dove la percentuale dei veicoli irregolari si attesta sul 10% rispetto a quelli controllati. Questa specifica attività di contrasto e repressione messa in atto dalla Polizia Stradale, si prefigge di mantenere alta, nella sensibilità collettiva della gente, quella percezione di particolare incisività posta in essere dagli organi della Polizia di Stato e, in particolar modo dalla Polizia Stradale, contro tutti quei comportamenti alla guida dei veicoli considerati particolarmente gravi per la società, come appunto circolare con tagliando assicurativo falso ovvero sprovvisto di assicurazione. Chi circola con un veicolo senza assicurazione oltre a dover pagare da € 841,00 a 3.366,00 subisce il sequestro del mezzo. A chi invece circola con documenti assicurativi alterati o contraffatti viene  confiscato il veicolo; chi invece li ha materialmente contraffatti,  avrà la patente sospesa per un anno.