Osservatorio: misure organizzative prossime gare di Rugby

Roberto Imbastaro

Nel pomeriggio di ieri si è tenuta la consueta riunione dell’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive, presieduta da Roberto Sgalla. All’ordine del giorno, oltre alle prossime gare di campionato, l’importante appuntamento internazionale del rugby che, nell’ambito del calendario internazionale del Torneo delle Sei Nazioni 2012 prevede a Roma due importanti gare con l’Inghilterra l’11 febbraio e con la Scozia il 17 marzo. Sul tema, insieme alla Federazione Italiana Rugby, è stata condivisa la cornice delle misure organizzative che poi saranno adottate dalla Questura di Roma con propria ordinanza. L’Osservatorio, ha auspicato che questi importanti eventi possano svolgersi in un contesto di legalità ed accoglienza in uno stadio del calcio che, certamente, condivide con il rugby i valori fondanti dello sport. Particolare apprezzamento è stato espresso dall’organo collegiale per una iniziativa dell’A.S. Roma, che partirà con la prossima gara con il Bologna. Verrà infatti allestito, nei pressi dello stadio Olimpico, un fan village che, sin dalle ore 12.00 di domenica accoglierà tutti gli sportivi, non solo quelli con biglietto, con l’encomiabile intento di far riavvicinare allo stadio famiglie e bambini. Nella logica del lavoro con i tifosi e di inclusione negli eventi sportivi, l’Osservatorio ha inoltre accolto la richiesta della Società Sportiva Savoia Calcio – interessata in passato da numerosi divieti di trasferta – di riammettere i propri tifosi al seguito della squadra prendendo atto dell’impegno dei dirigenti del Club, di sostenere,  con specifiche misure organizzative, il trasferimento dei propri tifosi.   L’auspicio espresso è quello di poter registrare una nuova consapevolezza della tifoseria campana nella logica della legalità e di sana partecipazione agli eventi sportivi.