Palermo: operazione "Zefiro" al quartiere Brancaccio

Angela Caputo

Vasta operazione della Polizia di Stato di Palermo nella zona orientale del capoluogo nei confronti di alcuni esponenti delle famiglie mafiose incardinate nel mandamento cittadino di “Brancaccio”, ritenuti responsabili, a vario titolo, dei reati di associazione per delinquere di tipo mafioso, estorsione, traffico di sostanze stupefacenti, possesso ed uso illegale di armi da fuoco ed altro.

Le indagini sono state coordinate dalla locale Procura della Repubblica – Direzione Distrettuale Antimafia ha coinvolto le Squadre Mobili di Palermo, Milano, Napoli e Trapani.

L’operazione,  battezzata “Zefiro”, ha ricostruito la vita criminale degli ultimi anni di uno dei più potenti mandamenti mafiosi cittadini ed ha consentito di registrare, accanto alle tradizionali attività di lucro di “Cosa Nostra”, anche inediti contatti con cellule criminali provenienti da altre organizzazioni.

Il quadro emerso è quello di un contesto in cui anche chi non fosse formalmente affiliato od organico a “Cosa Nostra”, si è asservito per il raggiungimento dei suoi molteplici interessi criminali ed economici.

Link al video della Polizia di Statohttps://www.youtube.com/watch?v=v-TG4p4WBAI&feature=youtu.be