Pedopornografia, accordo Polizia-Università di Salerno

red
Un accordo di collaborazione tra l’Università degli Studi di Salerno e la Polizia di Stato è stato firmato per contrastare la pedopornografia on line. Lo rende noto, con un comunicato, la stessa polizia, precisando che l’accordo, sottoscritto dal Rettore Raimondo Pasquino e dal direttore centrale per la Polizia stradale, ferroviaria, delle comunicazioni e per i reparti speciali, prefetto Oscar Fioriolli, ”segna un’ulteriore tappa della già consolidata collaborazione tra il Centro nazionale di contrasto alla pedopornografia on line (Cncpo) della Polizia postale e il gruppo di ricerca del dipartimento di Informatica e applicazioni R.M. Capocelli”. L’accordo – informa inoltre la nota – prevede lo sviluppo
congiunto di strumenti e metodologie provenienti dai più recenti risultati della ricerca scientifica nel campo del "digital forensic" a supporto delle investigazioni on-line per il contrasto alla pedopornografia e sinergia tra i ricercatori dell’Universita’ e le componenti specializzate della Polizia.
”Il team – rileva la nota – partendo dall’analisi dei complessi processi di digitalizzazione e dall’approfondimento delle nuove frontiere delle applicazioni tecnologiche all’immagine digitale, sta elaborando modelli di supporto all’indagine forense per l’identificazione delle impronte caratteristiche delle immagini e per il riconoscimento delle eventuali successive manipolazioni”. ”La preziosa interazione tra il mondo dell’investigazione e quello della ricerca scientifica applicata segna – conclude la polizia – una svolta nel settore più articolato del contrasto alla pedopornografia, ovvero quello delle analisi delle immagini, fornendo un decisivo contributo alle attività dell’identificazione dei minori vittime di abuso, obiettivo primario della collaborazione internazionale di Polizia”.