Polizia, operazione antiestorsioni a Lecce

Tiziana Montalbano

La Polizia di Lecce ha eseguito tre provvedimenti di fermo per il reato di tentata estorsione, pluriaggravata anche dalle modalità mafiose, in concorso. A carico delle tre persone, sono stati raccolti gravi elementi di responsabilità per il tentativo di estorsione in danno di noti esercizi commerciali del centro storico di Lecce. In particolare i tre, utilizzando metodi mafiosi, avevano avanzato e reiterato con chiare minacce richieste di denaro. Contemporaneamente, il medesimo provvedimento restrittivo è stato eseguito dai Carabinieri del Comando Provinciale di Lecce che avevano autonomamente raccolto elementi di responsabilità,  anche a carico di altri tre giovani pregiudicati locali,  per il tentativo di estorsione in danno di un market ubicato nella zona 167 di Lecce e danneggiato con il fuoco in data 14 maggio scorso.