Polizia Scientifica di Bologna: inaugurati i nuovi laboratori

Roberto Imbastaro

Nella mattinata odierna sono stati inaugurati  i nuovi laboratori del Gabinetto Interregionale di Polizia Scientifica di Bologna. L’ufficio fa parte della rete di Gabinetti Regionali che dipendono dal Servizio Polizia Scientifica della Direzione Centrale Anticrimine della Polizia di Stato e che svolge indagini forensi ad alta specializzazioni, che presuppongo lo sviluppo e l’applicazione di metodologie sempre più sofisticate.La cerimonia si è svolta alla presenza di Autorità Locali e Rappresentanti Istituzionali e con la partecipazione di un dirigente del Servizio Polizia Scientifica della Direzione Centrale Anticrimine, del presidente della Fondazione Cassa  di Risparmio di Bologna, prof. Roversi Monaco e del   Provveditore Interregionale per le Opere Pubbliche, l’Ing. Rapisarda.I nuovi locali, che ospitano i laboratori di Chimica e  Dattiloscopia, sono stati realizzati utilizzando un’area in disuso appartenente al complesso demaniale del “SS. Salvatore”, con un intervento reso possibile grazie al contributo della Fondazione e al sostegno del Provveditorato.In relazione alla particolare rilevanza storico-culturale del complesso monastico di “San Salvatore”, con il recupero dell’area si è provveduto anche al restauro di una parete affrescata del XVI secolo, di particolare pregio artistico, raffigurante la “Disputa di Sant’Agostino coi Manichei”, attribuita dal Vasari al pittore Bartolomeo Ramenghi detto il Bagnacavallo.