Polizia Stradale: conclusa Operazione “Swindle”

Roberto Imbastaro

La Polizia Stradale di Palmanova e Trieste ha arrestato 12 persone e ne ha indagate altre 33 facenti parte di un’organizzazione dedita al riciclaggio internazionale di veicoli. 

In particolare l’operazione, condotta dalla Sottosezione Polizia Stradale di Palmanova in collaborazione con la Squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento Polizia Stradale per il Friuli-Venezia Giulia, dirette e coordinate dalla Procura della Repubblica di Udine, ha permesso di far luce sull’attività di un’organizzazione criminale che riciclava veicoli di grossa cilindrata – preferibilmente SUV di alta gamma- la cui destinazione finale, transitando per la Lituania, era la citta’ di Minsk in Bielorussia. 

L’organizzazione si avvaleva di procacciatori di veicoli, inseriti nel tessuto sociale e delinquenziale di varie città (Roma, Modena, Brescia, Foggia e Pescara), i quali, facendo leva sulle precarie condizioni economiche dei locatari dei mezzi, acquistavano i veicoli ad un prezzo conveniente, li esportavano e solo dopo ne facevano denunciare il furto ai legittimi possessori.  

Gli investigatori hanno inoltre accertato la falsificazione dei certificati di proprietà  e dell’atto di vendita, necessaria per l’importazione in Bielorussia, che venivano riprodotti su moduli rubati in bianco presso un’agenzia di pratiche auto di Roma. Durante l’operazione sono state effettuate 16 perquisizioni e sequestrati 11 veicoli di cui 3 in Lituania, per un valore di 440.000 euro. Fondamentale per la buona riuscita dell’indagine è stata la collaborazione dei collaterali organi di polizia lituana di Vilnius e bielorussa di Minsk e del servizio Eurojust dell’Aia. 


Ulteriori particolari saranno illustrati nel corso di una conferenza stampa che si terrà alle ore  10.30 presso gli Uffici della Sottosezione Polizia Stradale di Palmanova, in viale Taglio n. 32.