Polti si rivolge a Kyndryl e passa al cloud per accelerare il business

redazione

Polti, l’azienda comasca conosciuta nel mondo per le applicazioni del vapore sia per quanto riguarda lo stiro che per la pulizia in ambito domestico e professionale, ha intrapreso un percorso di trasformazione digitale in collaborazione con Kyndryl, il più grande fornitore di servizi di infrastruttura IT al mondo, completando la migrazione in cloud di tutti gli ambienti del gestionale.

Per sostenere le proprie strategie di business, Polti si era posta l’obiettivo di modernizzare l’infrastruttura tecnologica rinnovando l’architettura e cambiando il sistema operativo sottostante. Con l’aiuto di Kyndryl, l’azienda ha effettuato la transizione al nuovo sistema in soli tre mesi, senza subire interruzioni operative. In questo modo, Polti è riuscita a liberarsi dai problemi tipici dell’hardware fisico, soggetto a invecchiamento e a continui aggiornamenti.

Passando a Kyndryl Cloud for SAP, Polti Spa ha creato una solida base per la crescita futura e per operare in un mercato con esigenze aziendali in continua evoluzione.  

Il primo beneficio tangibile della migrazione – dichiara Paola Miani, ICT Manager di Polti Spa – è stato il rinnovo tecnologico dell’infrastruttura, una modernizzazione che ha subito portato a miglioramenti nelle performance e soprattutto nell’affidabilità dei sistemi. A questo si aggiunge l’abilitazione a poter estendere la configurazione ad altri servizi per le infrastrutture o ad acquisirne di nuovi tra quelli più utili allo sviluppo del business aziendale”.

Affiancare il marchio Polti significa collaborare all’evoluzione digitale di un player del Made in Italy che ha nell’innovazione e nella sostenibilità i suoi punti di forza”, aggiunge Giovanni Crespi, Client Unit Leader Digital di Kyndryl Italia. “La scelta di adottare un cloud sicuro, scalabile e resiliente è, dal nostro punto di vista, la soluzione più efficace per garantirsi capacità competitiva e adattamento, flessibile e veloce, a un mercato in continua evoluzione. Noi ne assicureremo la gestione e lo sviluppo”.