Prima il dovere e poi il piacere: NVIDIA al fianco degli studenti

Il ritorno alle lezioni per milioni di studenti, sui banchi delle scuole o nelle aule universitarie, è sempre un po’ complicato: dopo mesi di vacanze, divertimento e momenti spensierati, si è tutti colpiti da una certa disabitudine, non solo a mantenere elevata per ore l’attenzione, ma anche semplicemente a dover rimanere seduti a lungo per assistere alle spiegazioni dei docenti.

Per questo motivo, soprattutto nelle prime fasi del rientro a scuola, l’alternanza di momenti di svago e studio diventa fondamentale per garantire uno stato d’animo sereno, un approccio positivo all’educazione e al contempo la capacità di concentrarsi senza rischiare il sovraccarico di informazioni, con conseguente peggioramento del proprio rendimento.

Proprio in questa prospettiva, NVIDIA rappresenta l’alleato perfetto per supportare gli studenti nello studio, ma anche nelle pause, quando riprendere fiato diventa la priorità. 

La possibilità di disporre di un unico strumento per far incontrare due mondi (solo apparentemente) lontani è riconosciuto anche da chi svolge – insieme ai docenti – un ruolo fondamentale nell’educazione dei ragazzi di ogni età: come conferma un sondaggio condotto dall’Osservatorio MyEdu/BVA DOXA, infatti, i genitori riconoscono l’utilizzo del PC come strumento per incrementare l’efficacia della didattica, in misura decisamente maggiore rispetto a un tablet (37% su 20%), device dalle funzionalità di certo più limitate.

Non solo, l’utilizzo di strumenti tecnologici adeguati può permettere di rendere più produttiva quell’ora, circa, che i genitori italiani dichiarano di riuscire a dedicare quotidianamente al supporto dei propri figli nello svolgimento dei compiti. E, perché no, anche più piacevole e coinvolgente il tempo dedicato allo svago che gli adulti passano con loro, guardando e commentando insieme serie TV cult e cimentandosi in sfide ai videogiochi (tra le attività che gli intervistati indicano riguardo al tempo libero trascorso insieme).

Nonostante siano difficilmente seguiti dai genitori nel proprio percorso accademico, le stesse esigenze di conciliazione e corretto bilanciamento tra tempo speso nella didattica e nello svago riguardano gli studenti universitari che, oltre a trarre notevoli benefici per i propri studi, possono giovarsi di PC e laptop performanti per tutte le attività di svago digitale post-lezione.

Consapevole di questa duplice funzione, NVIDIA rende disponibili a genitori e studenti di ogni ordine e grado una serie di strumenti che racchiudono il meglio della tecnologia in termini di hardware e software (a partire proprio dall’IA), questa settimana ancora più convenienti grazie alle offerte promosse in collaborazione con i propri partner.

Le tecnologie all’avanguardia supportate nei laptop con RTX Serie 40, come il DLSS  3 e il Ray Tracing, non solo offrono la migliore qualità durante una sessione di gioco, ma supportano anche gli studi per varie discipline, soprattutto nell’ambito della creazione di contenuti. Le potenti unità di elaborazione grafica (GPU) aiutano gli studenti a lavorare più rapidamente, con un’accelerazione per i programmi e le app studiati appositamente per loro.