QUNDIS annuncia la disponibilità di Q Node 5.5 e Q Gateway 5.5 Direct: innovazione al servizio della lettura remota dei misuratori

redazione

QUNDIS (www.qundis.it), leader europeo nella produzione di sistemi AMR, ripartitori di calore, contatori di calore e d´acqua e smart meter gateways per la gestione di dati dei consumi energetici, annuncia la disponibilità sul mercato italiano di due soluzioni innovative: Q Node 5.5 e Q Gateway 5.5 Direct, i dispositivi essenziali per la lettura remota dei propri misuratori. Tra i vantaggi principali del passaggio alla lettura remota si segnalano risparmio di tempo prezioso e soprattutto, piena conformità alla direttiva EED  UE 2018/2002.

In dettaglio, Q Node 5.5 rappresenta il cuore pulsante della piattaforma di lettura remota dei misuratori Qundis, Q AMR (Automatic Meter Reading). Il dispositivo riceve i dettagli sui consumi energetici dai misuratori creando una rete di comunicazione all’interno dell’immobile. In questo modo, in qualsiasi momento, i dettagli sui consumi energetici sono a disposizione per una trasmissione remota. Grazie ad una potente prestazione radio intensificata su una frequenza di 868 Mhz, i nodi di rete funzionano molto bene anche in differenti tipologie costruttive.

 

Q Gateway 5.5 Direct, basata su tecnologia cloud, può – invece – monitorare in modo smart tutti i misuratori all’interno di un immobile. Il tratto innovativo del Q Gateway 5.5 Direct sta nel fatto di consentire la transizione intelligente dalla lettura walk-by dei contatori, alla lettura AMR (Automatic Meter Reading). Questo sistema rappresenta la più innovativa tecnologia nell’ambito della lettura automatica dei contatori e consente di raccogliere e trasferire, direttamente alle società di servizio, i dettagli sui consumi energetici in modo automatico.

Entrambi i dispositivi QUNDIS sono conformi alla direttiva europea sull’efficienza energetica, la cosiddetta EED 2018/2002/UE ( Ex 2012/27/UE, articolo 7), che stabilisce le disposizioni da adottare, al fine di raggiungere entro il 2020 un consumo energetico inferiore rispetto alle proiezioni realizzate nel 2007 e che prevede, tra le altre disposizioni, che entro il 25 ottobre 2020 i contatori e i contabilizzatori di calore di nuova installazione debbano essere leggibili da remoto.

“Gli edifici rappresentano circa il 40% del consumo finale di energia, motivo per cui il ruolo del settore edilizio è fondamentale per il conseguimento degli obiettivi che l’Europa si è data, ovvero aumentare l’efficienza energetica entro il 2030. – ha commentato Antonello Guzzetti, Country Manager di QUNDIS in Italia – “I nuovi dispositivi Q Node 5.5 e Q Gateway 5.5 Direct ora disponibili anche in Italia vanno proprio in questa direzione e quindi da un lato raccogliere in modo semplice ed immediato tutti i dettagli sui consumi energetici, dai misuratori presenti all’interno del proprio edificio e dall’altro rispondere alle esigenze del mercato che cercava una soluzione AMR a “basso costo” per stabili di piccole/medie dimensioni.”