ReeVo aderisce al progetto europeo Gaia-X

redazione

ReeVo S.p.A., Cloud & Cyber Security provider italiano quotato sul mercato AIM Italia, comunica di aver aderito al progetto GAIA-X.

Il progetto, avviato da Germania e Francia e promosso anche dal Governo italiano, nasce con l’obiettivo di creare una federazione europea di servizi e infrastrutture cloud per proteggere al meglio i diritti digitali e i dati dei cittadini europei e vede la partecipazione di aziende internazionali come Deutsche Telekom, Siemens, Bosch, e per l’Italia, solo per citarne alcune, di Eni, Enel e Poste. 

Tra gli obiettivi di GAIA-X vi è la creazione e condivisione di un sistema di riferimento e standard comuni per gestire i dati per consentire alle istituzioni e aziende europee, la portabilità su infrastrutture federate che siano progettate per tutelare la privacy e la sicurezza informatica con un livello di servizio che consenta alle aziende europee di competere a livello globale e al tempo stesso agli utenti dei servizi Cloud di governare la propria sovranità digitale. La partecipazione al progetto è nel percorso naturale di ReeVo, focalizzata con i propri servizi, localizzati in Italia, alla gestione e protezione dei dati e della sovranità digitale delle istituzioni e aziende europee. 

ReeVo, operando attraverso Data Center certificati ANSI TIA-942/Rating 4 o equiparabili, geograficamente dislocati sul territorio italiano, a Milano, Roma e in Sardegna, condivide pienamente la mission disegnata dal Board of Directors di GAIA-X. 

Antonio Giannetto, Fondatore e CEO di ReeVo, ha così commentato: “Siamo onorati di avere aderito al progetto europeo GAIA-X, che riteniamo un’iniziativa fondamentale per il sistema Paese. Con la nostra quindicinale esperienza nella gestione e protezione dei dati e delle applicazioni, saremo felici di poter supportare strategicamente questa iniziativa, che sono certo contribuirà a incrementare la capacità competitiva delle aziende europee. Voglio infine ringraziare il Board of Directors di GAIA-X e in particolare il suo CEO, Francesco Bonfiglio, per l’accoglienza dimostrataci e augurare loro buon lavoro per la crescita del progetto”. 

“Con l’adesione al Progetto GAIA-X – ha sottolineato Salvatore Giannetto, Fondatore e Presidente di Reevo – potremo fornire la nostra esperienza e le nostre infrastrutture e consentire così la costruzione di un ecosistema digitale aperto, attraverso cui le aziende europee potranno utilizzare servizi digitali con standard comunitari comuni e impedire che il valore intrinseco dei dati possa uscire dai confini del vecchio continente”.