Retelit punta sulla tecnologia di Carrier Ethernet di Huawei

redazione

Si amplia e si consolida la collaborazione tra Retelit e Huawei, multinazionale cinese che produce apparecchiature di rete e telecomunicazioni.  Nei giorni scorsi è stato infatti siglato l’accordo che permetterà all’operatore italiano di servizi dati e infrastrutture per il mercato TLC di far evolvere la propria infrastruttura di rete grazie alla piattaforma Carrier Ethernet di Huawei. L’adozione della soluzione Carrier Ethernet – che ha richiesto un nuovo investimento, destinato a  raddoppiare nei prossimi anni – consentirà di ottimizzare ed ampliare l’offerta di servizi di trasmissione dati di ultima generazione. La nuova infrastruttura, infatti, permetterà a Retelit di introdurre funzionalità evolute in termini di scalabilità, flessibilità, gestione e controllo della rete e dei servizi, con la conseguente attivazione di nuovi servizi e valorizzazione di quelli esistenti. In particolare la gestione della QoS (Quality Of Service) consentirà di ottimizzare l’utilizzo della banda di rete differenziando la priorità della trasmissione dati in base al contenuto dei dati stessi e alla loro strategicità. La nuova piattaforma abiliterà servizi di VPN (Virtual Private Network, reti private virtuali) L2 e L3 ed servizi IP a valore aggiunto, come l’IP Video Multicast. “La piattaforma di Huawei si aggiunge alla nostra attuale infrastruttura con l’obiettivo di focalizzarci sull’ulteriore crescita dei servizi ultrabroadband ed IP ad elevato valore aggiunto, oltre che su quelli di rete privata virtuale (VPN) e di Data Center”, spiega Enrico Mondo, Direttore Generale di Retelit. “Si tratta di un investimento in linea con quanto previsto dal Piano Industriale approvato lo scorso marzo e che ha privilegiato un’infrastruttura tecnologicamente all’avanguardia, puntando anche sulla qualità del servizio già offerto da Huawei”.“Siamo particolarmente lieti di estendere la collaborazione con Retelit dalle reti ottiche alle soluzioni Carrier Ethernet e di realizzare congiuntamente una nuova rete Carrier Ethernet in Italia” dichiara Roberto Loiola, Direttore Generale di Huawei. “Il mercato IP è di primaria importanza per Huawei e negli ultimi anni ha visto la nostra società crescere e affermarsi tra le prime fornitrici a livello globale di questa tecnologia. Il mercato italiano sta assumendo significativa importanza per Huawei anche in questo settore, sia per il nostro business Carrier che per quello Enterprise.”   La nuova piattaforma Carrier Ethernet sarà operativa entro fine luglio, mentre a settembre inizierà la migrazione dei servizi esistenti ed entro la fine dell’anno è previsto il lancio dell’offerta dei servizi di nuova generazione al mercato.