Rifiuti: arrestato il patron della produzione di latte Matese-Foreste Molisane

Eugenia Scambelluri

Il personale del Corpo forestale dello Stato di Caserta, ha eseguito, su disposizione della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere (CE), un ordine di custodia cautelare a carico di Giuseppe Gravante, per reati connessi a smaltimento illecito di rifiuti e estorsione.

Si ipotizza, infatti, che l’uomo responsabile di alcune note società casertane operanti nel settore del zootecnico e agroalimentare, sotto minaccia di licenziamento, costringesse i propri dipendenti a sversare rifiuti liquidi provenienti da attività zootecniche direttamente nel fiume Volturno. I rifiuti solidi, invece, sarebbero stati smaltiti mediante abbruciamento e successivo interramento nei terreni della propria azienda. Si precisa che Giuseppe Gravante non ha da decenni alcuna relazione né con il marchio “Matese”, tantomeno con la proprietà del marchio, Newlat S.p.A.

Gravante, storico imprenditore casertano impegnato da oltre quaranta anni nel settore zootecnico per la produzione di latte, è proprietario di una centrale del latte dove, fino allo scorso novembre, avveniva la trasformazione e l’imbottigliamento di latte vaccino, rivenduto con il marchio commerciale “Foreste Molisane”.