Samsung Electronics lancia la funzione Matter, inaugurando una nuova era di interoperabilità

redazione

 Samsung Electronics Co., Ltd. ha annunciato che Matter, la nuova funzione che consente il controllo sempre più fluido dei dispositivi utilizzando l’app SmartThings, è disponibile da oggi. Gli hub di SmartThings riceveranno un aggiornamento via etere e l’app Android di SmartThings sarà aggiornata per offrire le funzionalità adatte al controllo di tutti i dispositivi compatibili con Matter. Con questo aggiornamento gli utenti di SmartThings potranno controllare i loro dispositivi Matter da un’unica applicazione, invece di utilizzarne tante realizzate da diversi produttori.

Samsung, pioniere dell’industria della domotica, ha dato un grande contributo sin dal principio allo sviluppo di Matter ed è stata una delle prime aziende a ricevere la certificazione Matter. All’inizio di quest’anno, Samsung ha annunciato TV e frigoriferi Family Hub che sono stati selezionati per l’aggiornamento necessario per supportare le funzionalità di Matter Controller, semplificando le esperienze sia con Samsung che con dispositivi di terze parti. Durante il mese di maggio 2022, SmartThings ha annunciato il suo Partner Early Access Program, il prossimo passo verso un ecosistema compatibile con Matter, che ha concesso a partner selezionati un vantaggio nel testare l’hub SmartThings e i software mobile che supportano Matter.

“Stiamo passando dalla connettività di base alla costruzione di esperienze incredibili”, ha dichiarato Jaeyeon Jung, Corporate Vicepresident e Head of SmartThings, Mobile eXperience Business di Samsung Electronics. “Matter rappresenta il futuro, perché offre ai consumatori ampia scelta e compatibilità dei dispositivi smart, su scala. Oggi abbiamo posto la pietra miliare verso la diffusione su larga scala della Smart Home.”

SmartThings supporta una funzione chiamata multi-admin, che consente agli utenti di controllare i propri dispositivi Matter da più piattaforme e app. Questo mese, Samsung e Google hanno annunciato una partnership estesa per portare il supporto multi-admin a un livello successivo, migliorando l’interoperabilità e offrendo una migliore esperienza agli utenti. La piattaforma aperta di SmartThings offre uno dei più grandi ecosistemi integrati, e i prodotti certificati Matter saranno distribuiti tra i vari marchi, tra cui Google Nest, Eve Systems, Nanoleaf, Yale e altri.

Il supporto Matter Controller di SmartThings inizierà con la seconda e la terza generazione del SmartThings Hub, nonché con lo Smart Home Hub di Aeotec. Tutti gli hub continueranno a supportare i dispositivi Zigbee, Z-Wave e di rete locale, compresi Wi-Fi ed Ethernet, e saranno aggiornati in rete per consentire il supporto dei dispositivi Matter su Wi-Fi, Ethernet e Thread.

“Ci impegniamo a mantenere il supporto per i protocolli esistenti, facilitando allo stesso tempo la transizione del settore verso un futuro basato su Matter”, ha dichiarato Mark Tekippe, Vice President of Product di SmartThings e membro del consiglio di amministrazione di Connectivity Standards Alliance. “SmartThings ha da sempre dato ai consumatori le opzioni di connettività più flessibili, tra cui Zigbee e Z-Wave. L’aggiunta del supporto per Matter e Thread assicura che SmartThings rimanga l’ecosistema più versatile per i consumatori che desiderano costruire o espandere le proprie smart home”.