SAVE Milano: esordio vincente

Roberto Imbastaro
La giornata verticale dedicata ad aziende e operatori specializzati ha visto la presenza di oltre 700 visitatori qualificati (circa 2400 i preregistrati on-line) che hanno affollato l’area espositiva e hanno partecipato con attenzione ai convegni e alle iniziative in programma. Ben 87 sono risultati invece gli espositori partecipanti, che hanno portato in mostra le migliori applicazioni e soluzioni dedicate all’industria di processo e non solo. 
 
L’appuntamento di Milano, organizzato da EIOM Ente Italiano Organizzazione Mostre con la collaborazione di Fortronic e dei collaudati partner della manifestazione, si è svolto in concomitanza di altri importanti eventi verticali, quali la seconda edizione dell’Embedded Fortronic (soluzioni embedded), la nuova edizione di RF & Wireless Fortronic (radio frequency e wireless), e la giornata MCM Milano (evento di riferimento per la manutenzione industriale).

La giornata milanese è stata aperta dall’affollato convegno mattutino da titolo “PLC, SCADA, DCS: davvero antagonisti?”, organizzato da ANIPLA (Associazione Nazionale per l’Automazione), nel quale sono intervenuti numerosi esperti che hanno presentato le soluzioni sui sistemi di controllo disponibili e sulle tendenze emergenti nell’ambito delle tecnologie di automazione PLC, SCADA e DCS. Tutti gli interventi hanno riscosso notevole interesse, i temi hanno spaziato dalla gestione di impianti di utility nell’industria di processo (SIA); alla sicurezza e al controllo in ambito ATEX (Jointech); dalle soluzioni sui sistemi di supervisione integrata per aumentare efficienza e sicurezza (Selex); al caso applicativo relativo alle varie tipologie di housing (Rittal, Safco Engineering);  fino alle case history applicate all’industria Oil & Gas (Sadif Impinati, Invensys) e applicate ad una centrale a biomassa (Tecnica Elettronica, STC). 
 
Molto seguito anche il convegno “Tecnologie Wireless per il monitoraggio dati nell’industria di processo”, organizzato da EIOM, con focus sulle tecnologie wireless che interessano in maniera profonda il settore dell’automazione e della strumentazione. Nel corso della sessione si è parlato delle strategie Wireless Sensor Networks (Università di Brescia); di pianificazione, installazione e manutenzione delle reti Wireless industriali in tecnologia “Mesh” (Pepperl+Fuchs); e infine delle soluzioni WirelessHart (Emerson Process Management). 
 
Interesse anche per i seminari “GE Intelligent Platforms. Evoluzione e Innovazione: soluzioni software per crescita, efficienza e competitività nell’industria”, organizzati da ServiTecno e GE Intelligent Platforms, in cui sono state approfondite le soluzioni software per il mondo dell’industria e delle infrastrutture utility. 
 
Dopo il bilancio estremamente positivo di questo primo SAVE Milano e in attesa della nuova edizione prevista nel 2014, il prossimo appuntamento per i professionisti di settore è in programma il 29 e il 30 ottobre a Veronafiere con SAVE, Mostra Convegno dedicata alle Soluzioni e Applicazioni Verticali di Automazione, Strumentazione, Sensori.