Scoperta da parte della Polizia Locale nei sotterranei del centro Storico: materiale di cantiere tra i resti archeologici

redazione

Si sono calati nelle botole con una scala a pioli improvvisata, raggiungendo i sotterranei della zona di fontana di Trevi, dove passa l’acquedotto dell’acqua vergine: così gli agenti della Polizia Locale di Roma Capitale hanno scoperto un’area colma di materiale di cantiere.

Una pattuglia del reparto Tutela Ambiente del I Gruppo “ex Trevi”, unitamente a personale della sovrintendenza, ha effettuato il sopralluogo nelle condotte sotterranee, dove sono presenti dei resti archeologici, trovandosi dinanzi agli occhi un grande quantitativo di calcinacci, barattoli di vernice e residui edili. Le indagini per risalire ai responsabili, avviate a seguito del ritrovamento, sono tuttora in corso.