Scuola 4.0: Parte da Vicenza il road show “Per la Scuola” organizzato da Aura Immersive e Confindustria Vicenza

Portare nelle scuole il meglio dell’innovazione per la didattica grazie al Bando “Scuola 4.0” promosso dal Ministero dell’Istruzione e del Merito, che prevede l’investimento di 2,1 miliardi di euro per gli istituti scolastici di cui 1,7 miliardi di euro per la trasformazione delle classi tradizionali in ambienti innovativi di apprendimento e per la creazione di laboratori dedicati  alle professioni digitali del futuro.

Nasce con questo obiettivo il road show “Per la Scuola” partito da Vicenza e promosso da Aura Immersive (www.auraimmersive.com), spin off dell’acceleratore tecnologico Aura Group, che offre alle scuole una piattaforma integrata che ingloba in sé hardware, software e contenuti, di facile gestione e fruibilità per tutti i livelli scolastici.  La tappa di Vicenza è stata organizzata in collaborazione con  Confindustria Vicenza, una delle prime associazioni territoriali a livello nazionale del sistema confindustriale con circa 1600 imprese associate che insieme occupano oltre 89 mila addetti. Nel corso dell’evento è stata illustrata la partnership tra Aura Immersive e Confindustria Vicenza che prevede un canale dedicato con lezioni trasversali, adatte a qualsiasi tipologia di scuola superiore di secondo grado, che affrontano temi quali le basi del marketing digitale, la robotica, la cybersicurezza, l’utilizzo dell’intelligenza artificiale e la sostenibilità aziendale. Nel canale alcuni tra i più autorevoli esperti dei vari settori tratteranno con innovative modalità di presentazione in realtà virtuale ed immersiva contenuti che proietteranno gli studenti nel mondo del lavoro.

“Con Aura Immersive – dichiara il Responsabile Innovazione di Aura Immersive Denis Tredese – vogliamo digitalizzare i saperi e renderli fruibili agli studenti delle scuole in modo accattivante e semplice e offrire alle scuole una visione integrata che ingloba in sé hardware, software e contenuti, è di facile gestione e fruibilità a tutti i livelli. Oggi le scuole con il Bando del Pnrr hanno una grande opportunità di portare il meglio dell’innovazione a supporto della didattica. Iniziative come questa organizzata dal Provveditorato agli studi di Vicenza sono importanti proprio per accendere i riflettori su questa opportunità che hanno le scuole. Anche per questo il canale che lanciamo in partnership con Confindustria Vicenza  mira ad offrire agli istituti scolastici una nuova modalità di accedere alla realtà virtuale ed immersiva con competenza, coinvolgimento, adeguatezza contenutistica, sicurezza tecnologica”.

“Ci siamo dati l’obiettivo di fare di Vicenza una provincia sempre più STEM (acronimo che sta per Science, Technology, Engineering e Mathematics) – spiega la Vicepresidente di Confindustria Vicenza Lara Bisin – e questo progetto, che offre ai docenti uno strumento davvero importante per coinvolgere gli studenti nativi digitali e approfondire con modalità eccezionali tutte le branche del sapere, va speditamente in questa direzione. Ci crediamo tantissimo nell’implementazione di una tecnologia sana e veicolata dai docenti, anche per aiutare i giovanissimi studenti non solo a studiare con maggior motivazione, ma anche ad apprendere un utilizzo più consapevole della tecnologia per la cultura e la conoscenza”. 

Le partnership tecnologiche a supporto del progetto

Il progetto è realizzato in collaborazione con Pico, realtà leader a livello mondiale nella ricerca e nell’innovazione nel mondo immersivo e nella produzione di visori e Custom, azienda italiana d’eccellenza nell’automazione nell’ambito del retail che integra know-how differenti e competenze progettuali basate su soluzioni hardware, software e service di pre e post-vendita.

Custom metterà a disposizione del progetto un articolato ventaglio di soluzioni come Kioski self-service per l’automazione dei servizi al pubblico, totem interattivi, software dedicati e lockers.

EduVerso4School

Oltre alle 60 lezioni realizzate da Confindustria Vicenza, la piattaforma Aura Immersive conterrà anche il canale tematico EduVerso4School con l’obiettivo di combattere nelle scuole il bullismo, sensibilizzare sulla sicurezza stradale, favorire la pratica sportiva, stimolare corretti stili di vita e comportamenti responsabili contro le dipendenze ed il disagio giovanile, come le disfunzioni alimentari.

Si tratta del primo canale tematico gratuito per le scuole sui temi del sociale promosso da Aura Immersive e Moige – Movimento Italiano Genitori.

Il canale, che sarà gratuitamente disponibile sulla piattaforma Aura Immersive mira a coinvolgere i principali attori della vita sociale e istituzionale, trasformando i contenuti multimediali che saranno integrati in realtà immersiva per una diffusione gratuita in oltre 8.000 scuole italiane che lo richiederanno. Hanno già aderito con i loro contenuti didattici formativi il Garante per la Protezione dei Dati Personali, Di.Te. Associazione Nazionale Dipendenze Tecnologiche, Gap e Cyberbullismo, Confarca, Indicam e l’attore Oreste Castagna.

Il bando “Scuola 4.0” del PNRR

Il progetto nasce per rispondere alle sfide del PNRR che, con il bando “Scuola 4.0” promosso dal Ministero dell’Istruzione e del Merito, prevede l’investimento di 2,1 miliardi di euro per gli istituti scolastici di cui 1,7 miliardi di euro per la trasformazione delle classi tradizionali in ambienti innovativi di apprendimento e nella creazione di laboratori per le professioni digitali del futuro e con un’altra specifica linea di investimento, promuove un ampio programma di formazione alla transizione digitale di tutto il personale scolastico.