Selex e Croce Rossa insieme per la solidarietà

Elena Scambelluri

Ottimo il bilancio della raccolta benefica "Metti un sorriso alla solidarietà", organizzata nel maggio scorso dal Gruppo distributivo Selex, con il supporto organizzativo della Croce Rossa.

Ben 237 le tonnellate di alimenti donati e oltre 60.000 confezioni di articoli per l’igiene e la cura della persona. I prodotti, destinati ai bambini e alle famiglie che vivono in condizioni di povertà, sono stati raccolti in 600 supermercati di tutta Italia (Famila, A&O, Galassia, Emisfero, Big Store, Emi, Dok, Alì, Sì con te, Mercatò, Maxisconto, Pan, Futura, Elite, SuperDI’, Hurrà Discount).

Il successo di questa campagna bissa quello della precedente, “Metti in tavola la solidarietà”, che ha portato nel marzo scorso alla raccolta di 297 tonnellate di prodotti alimentari.

Questa nuova raccolta dimostra quanto grande sia sempre l’attenzione per  il mondo dell’infanzia: 139 tonnellate tra omogeneizzati, pastine, nettari di frutta e biscotti per l’infanzia donate oltre a 98 di altri generi alimentari. Tra gli articoli per l’igiene, quelli destinati ai più piccoli (pannolini, salviettine umidificate, pasta protettiva) hanno totalizzato 36.324 confezioni, cui si aggiungono 23.260 confezioni di saponi, shampoo, dentifrici, spazzolini e 720 di detergenti per la casa, per circa 60.000 confezioni complessive.

Anche in questa seconda raccolta, presso i punti di vendita sono stati allestiti dei corner, dove  volontari della Croce Rossa Italiana hanno spiegato ai consumatori in che cosa consisteva l’iniziativa e le sue modalità. La stessa Croce Rossa ha poi provveduto a trasportare ai propri Comitati territoriali i prodotti raccolti e a distribuirli a chi ha più bisogno.

Una terza campagna di raccolta di beni alimentari è prevista nel mese di ottobre di quest’anno, con le stesse modalità e gli stessi obiettivi delle precedenti: cercare di dare un po’ di sollievo alle persone in situazioni di disagio. Gli ultimi dati Istat parlano di quasi 10 milioni di poveri in Italia e iniziative come queste testimoniano la partecipazione e l’elevato spirito di solidarietà e di altruismo delle famiglie italiane.