SentinelOne è stata inserita da Gartner® nell’ Hype Cycle™ del 2022 per le soluzioni ITDR, XDR, EDR e nelle tecnologie emergenti per i report CIEM

SentinelOne, fornitore di una piattaforma di cybersecurity con capacità di autonomous response, è stata inserita da Gartner® nell’Hype Cycle del 2022 per le Security Operations in tre settori strategici di cybersecurity di tipo avanzato. L’azienda, è stata nominata per le soluzioni Identity Threat Detection and Response (ITDR), Extended Detection and Response (XDR) e Endpoint Detection and Response (EDR). L’Hype Cycle for Security Operations del 2022 aiuta i leader della sicurezza e della gestione del rischio a definire le strategie per fornire risposte e rimedi efficaci. Inoltre, SentinelOne ha ricevuto anche un riconoscimento per la gestione dei privilegi dell’infrastruttura cloud (CIEM) nell’ultimo “Gartner Emerging Tech: CIEM Is Required for Cloud Security and IAM Providers to Compete”. SentinelOne ritiene che le categorie XDR, EDR, ITDR e CIEM rappresentino insieme il moderno stack di sicurezza necessario per contrastare l’evoluzione del nuovo scenario delle minacce.

“SentinelOne sta diventando il modello di riferimento per la prevenzione, il rilevamento e l’autonomous response alle minacce in ogni angolo dell’impresa digitale”, ha dichiarato Raj Rajamani, Chief Product Officer di SentinelOne. “A nostro avviso, l’inserimento di SentinelOne in numerose categorie strategiche e in evoluzione evidenzia il nostro impegno nel fornire innovazioni per la cybersecurity modulabili ed economicamente vantaggiose, a ritmo veloce”.

L’acquisizione di Attivo Networks da parte di SentinelOne ha aggiunto alla piattaforma Singularity XDR un livello di sicurezza completo incentrato sulle identità, che comprende l’Identity Threat Detection and Response, la valutazione continua dell’infrastruttura e la cyber deception, riducendo così i rischi legati alle identità.

Da questi ultimi report di Gartner emergono diverse raccomandazioni chiave, quali:

·         ITDR: dare priorità alla protezione dell’infrastruttura delle identità con strumenti che monitorino le tecniche di attacco alle identità, proteggano i controlli su identità e accesso, rilevino gli attacchi in corso e consentano una veloce remediation.

·         EDR: selezionare strumenti EDR che forniscano accesso diretto agli endpoint per rispondere rapidamente ai problemi.

·         XDR: privilegiare i prodotti di sicurezza che forniscono API per la condivisione delle informazioni e che consentono di avviare azioni automatiche da una soluzione XDR.

“La gestione delle identità e degli accessi lascia delle vulnerabilità nella sicurezza delle aziende connesse di oggi”, ha dichiarato DJ Goldsworthy, VP Security Operations & Threat Management di AFLAC. “L’unione della sicurezza incentrata sulle identità con l’XDR è fondamentale per vincere queste sfide e mantenere le informazioni più sensibili al sicuro in ogni fase del ciclo di vita degli attacchi. Con Singularity XDR abbiamo trovato una protezione rivoluzionaria”.

“Negli ultimi 12 mesi, Gartner ha registrato un aumento annuo del 30% del numero di richieste di consulenze da parte dei clienti in ambito CIEM. Oltre il 90% di queste richieste proviene dal Nord America e d regione EMEA. I settori più interessati alle soluzioni CIEM sono quelli bancario, finanziario e assicurativo, con una forte domanda emergente osservata nel settore manifatturiero”.