SentinelOne presenta l’applicazione WatchTower Vital Signs Report per la gestione del rischio degli addetti assicurativi in ambito cyber

redazione

SentinelOne, fornitore di una piattaforma di cybersecurity con capacità di autonomous response ha annunciato la disponibilità dell’applicazione WatchTower Vital Signs Report nel Singularity Marketplace. Per le aziende, questa nuova funzionalità di reporting è un’efficace modalità che comunica agli assicuratori cyber un profilo accurato della postura e dei controlli di cybersecurity, semplificando il processo di assegnazione della corrispondente copertura assicurativa. Per gli assicuratori del settore informatico, l’app fornisce una visione “dall’interno” in tempo reale della postura di sicurezza di un’azienda, per migliorare l’accessibilità alle polizze e modulare il livello di rischio.

“Lo stato attuale dello scenario delle minacce cyber sta spingendo il settore delle assicurazioni al punto di collasso”, ha dichiarato Barnaby Page, VP Incident Response & Cyber Risk di SentinelOne. “I rischi di sottoscrizione sono diventati troppo pesanti da digerire per gli assicuratori, mentre l’aumento dei premi sta mettendo in difficoltà le aziende nell’acquisto di polizze assicurative cyber. Il settore ha bisogno di strumenti efficaci per valutare correttamente l’esposizione alle minacce informatiche e siamo felici di collaborare con i principali operatori specializzati in materia di rischio per realizzare il WatchTower Vital Signs Report”.

Il crescente numero di violazioni di dati, ransomware e incidenti informatici ha fatto sì che le perdite di risarcimento per le società assicurative siano aumentate del 300% dal 2018 al 2021. Di conseguenza, nel secondo trimestre del 2022, i prezzi delle polizze assicurative cyber negli Stati Uniti sono aumentate del 79% su base annua. Tra la ridotta propensione a sottoscrivere il livello di rischio e l’aumento dei premi, molte imprese hanno difficoltà a stipulare una polizza, indipendentemente dalla propria postura di sicurezza.

Finora, i sottoscrittori e i broker hanno definito l’esposizione al rischio dell’organizzazione utilizzando scansioni esterne, che non sono in grado di convalidare gli incidenti informatici o l’efficacia dei controlli di sicurezza. Il WatchTower Vital Signs Report di SentinelOne si basa sulla postura e sui dati di rischio interni di un’organizzazione, catturando i segnali che cambiano dinamicamente e fornendo un preciso contesto dell’esposizione al rischio.

Sfruttando Ranger Active Directory, il modulo per la superficie di attacco dell’identità in tempo reale di Singularity XDR, il nuovo report valuta la vulnerabilità alle minacce informatiche, compresi gli asset sconosciuti e le esposizioni all’identità, due dei principali vettori degli attuali incidenti di sicurezza. Ciò consente agli assicuratori e ai broker del settore cyber di ottenere informazioni fondamentali per le loro attività di sottoscrizione e gestione del rischio, riducendo i tassi di perdita con un’accurata determinazione del prezzo del rischio e aumentando l’idoneità all’assicurazione cyber, gli sconti sui premi e le condizioni di copertura favorevoli per le organizzazioni che sottoscrivono e rinnovano le polizze. Inoltre, le aziende a rischio di attacchi ricevono informazioni in tempo reale per migliorare la resilienza informatica.

Alcuni pareri delle società assicurative partner di SentinelOne

“Coalition è impegnata nell’aiutare le organizzazioni di ogni dimensione e settore a siglare   polizze complete ed economicamente vantaggiose per l’assicurazione informatica. Il WatchTower Vital Signs Report di SentinelOne è un passo indispensabile per creare un linguaggio comune per le imprese e gli assicuratori e incoraggiare la trasparenza. Insieme a SentinelOne, aiutiamo le organizzazioni a sviluppare programmi di cybersecurity resilienti e a più livelli che prevengono il rischio digitale prima che colpisca” – ha dichiarato Michael Carr, Head of Risk Engineering del Nord America di Coalition.

“Corvus è lieta di collaborare con SentinelOne nell’utilizzo del WatchTower Vital Signs Report. Grazie alla maggiore attenzione prestata ai principali indicatori di rischio informatico inseriti nel report, Corvus è in grado di educare e supportare ulteriormente i nostri assicurati nella comprensione dei loro rischi specifici e delle tattiche di rimedio. Siamo entusiasti del fatto che, grazie alla partnership, Corvus possaessere in prima linea in questa importante trasformazione del mercato assicurativo del cyber, creando ancora più valore per i nostri clienti”, ha sottolineato Madhu Tadikonda, CEO di Corvus Insurance.

“Cowbell si congratula con SentinelOne per aver sviluppato questa importante soluzione che va a vantaggio sia dei clienti di SentinelOne che degli assicurati Cowbell. In collaborazione con SentinelOne come partner fondatore del WatchTower Vital Signs Report, ci aspettiamo di incrementare l’efficacia del nostro pool di rischio che monitora continuamente oltre il 90% delle PMI statunitensi per la loro postura informatica. Questa partnership per la cybersecurity e la cyberassicurazione ha l’obiettivo di aiutare le PMI a costruire la resilienza nell’intero ciclo di vita del rischio informatico”, ha evidenziato Jack Kudale, CEO di Cowbell Cyber.