Sisma Emilia: impegnate nuove forze della Forestale

Eugenia Scambelluri

Venti unità del Corpo forestale dello Stato, appartenenti all’Ispettorato Generale, sono partite questa mattina dall’Aeroporto dell’Urbe di Roma per raggiungere le zone terremotate e per dare ulteriore supporto alla popolazione colpita dal sisma.A partire da oggi, con turni settimanali, arriveranno dalle altre Regioni italiane uomini e mezzi della Forestale per affiancare e appoggiare  il personale dell’Emilia Romagna impegnato da giorni in attività di protezione civile e soccorso alla popolazione.Le nuove unità saranno impiegate, insieme alle altre forze dell’ordine, in attività di vigilanza nelle zone rosse ritenute a rischio, così come previsto dalle Prefetture di Modena e Ferrara. Il personale della Forestale sarà inoltre impegnato in attività antisciacallaggio e di ricognizione del territorio. A supporto del lavoro svolto per la sicurezza pubblica, sono stati inviati altri due Comandi Stazione Mobili del Corpo forestale dello Stato, provenienti dalla Regione Campania e dalla Calabria. In particolare, le nuove squadre, rafforzeranno i controlli nelle aree rurali colpite dal terremoto.La Scuola del Corpo forestale dello Stato di Cittaducale ha, invece, predisposto l’invio di ulteriori tende e di tutto il materiale necessario per l’allestimento di nuovi campi di protezione civile.Gli uomini del Corpo forestale dello Stato sono impegnati 24 ore su 24 nelle Sale Operative attivate dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e nelle attività di soccorso alle popolazioni colpite dal sisma.