Situazione circolazione stradale

Tiziana Montalbano

Le precipitazioni nevose, nell’ambito della perturbazione che interessa il nostro paese da martedì, riguardano al momento prevalentemente il Lazio, parte delle Marche, l’Abruzzo, il Molise ed una parte della Campania.

Questi i riflessi sulla viabilità autostradale:

– A14 neve tra Cattolica e Termoli e tra San Severo e Cerignola. I veicoli commerciali vengono fermati tra Loreto ed Ancona Sud in entrambe le direzioni;  in direzione sud tra Val Vibrata e Giulianova; in direzione nord tra Foggia e San Severo; inoltre, per il recupero di materiale sulla carreggiata  è chiuso il tratto tra Pescara ed Ortona;- A24-A25 neve su tutta l’autostrada A24 tra Vicovaro Mandela e Teramo e l’autostrada A25  tra Torano e Pescara; per questo motivo in A24 i mezzi pesanti, in direzione Roma, vengono accumulati all’altezza della barriera di Teramo, mentre quelli diretti a L’Aquila nei pressi di Castel Madama; per l’A25, invece, il punto di fermo  per i veicoli diretti a Roma è all’altezza di Villanova;- A1 neve tra Roma Sud e Ceprano: i conducenti dei veicoli commerciali sono fermati in autostrada in direzione sud tra Valdichiana e Chiusi e tra Roma Nord e Roma Est. Verso nord, invece vengono deviati in uscita a Capua per proseguire lungo la viabilità ordinaria. L’itinerario consigliato per raggiungere il Lazio è: Capua – S.S.7 variante Garigliano – strada litoranea Terracina–Sperlonga–Gaeta- Formia – S.S. Flacca – 7 bis Appia, per rientrare in autostrada a Roma;- A16: neve lungo tutta la tratta, dove la circolazione dei mezzi pesanti viene interdetta anche dai caselli di accesso;- Raccordo Salerno-Avellino neve sulla tratta, dove il traffico è bloccato in direzione sud in località Atripalda e sono in atto operazioni di controllo per l’equipaggiamento (pneumatici invernali o catene da neve).

Sulla viabilità ordinaria in Emilia Romagna resta chiusa la SS3bis/E45 tra Canili e Borrello in entrambe le direzioni. Chiusa in Molise la SS158 dal km 7,2 al km 16 per forte nevicata.

Secondo il bollettino il Dipartimento della Protezione Civile sono previste deboli nevicate in Emilia Romagna e apporti da moderati ad elevati sulle Marche, Umbria, Abruzzo e Molise. Nevicate con quantitativi moderati anche sul Lazio e la Sardegna al di sopra dei 300-500 mt ed in calo fino a 100-300 mt e successivamente fino al livello del mare sino ad elevati sul Lazio orientale e sui rilievi della Sardegna: la neve è attesa anche nella capitale.  Neve con apporti moderati al di sopra dei 300-500 mt anche al sud sulla Campania orientale, Puglia settentrionale e Basilicata settentrionale.