Smantellata organizzazione criminale a Lucca

Roberto Imbastaro

La Polizia di Stato di Lucca ha arrestato 9 persone e indagato altre 4 perché appartenenti ad una organizzazione criminale dedita allo spaccio di cocaina allo sfruttamento della prostituzione e alla ricettazione a Lucca e nella piana lucchese.  L’indagine  degli uomini della Squadra Mobile, denominata “oh oh” dall’intercalare usualmente utilizzato dai criminali per dissimulare l’ ordinativo di dosi di cocaina, ha preso avvio nello scorso mese di marzo a seguito di intervento nel quartiere di S. Anna per una lite tra alcuni pregiudicati. A capo dell’organizzazione era situata la famiglia Tranchino, composta da pluripregiudicati originari di Napoli e residenti a Lucca che dal quartiere di Scampìa importava la cocaina spacciata a giovani lucchesi. Avevano un ruolo nell’organizzazione anche  la nonna, il figlio e la nuora della citata famiglia.  Inoltre ad un gestore di un bar del centro storico di Lucca è stato contestato il favoreggiamento personale, per aver rivelato agli indagati l’ esistenza di indagini a loro carico. Nel corso della operazione  sono state sequestrate alcune decine di gr. di cocaina divisa in dosi.