Srinivas Mukkamala di Ivanti, è stato riconosciuto come Cybersecurity Visionary 2022 da CyberScoop 50

redazione

Ivanti Inc., fornitore della piattaforma di automazione Neurons che rileva, gestisce, protegge e supporta gli asset IT dal cloud all’edge,  ha annunciato che CyberScoop 50 ha inserito Srinivas Mukkamala, Chief Product Officer di Ivanti, tra i Cybersecurity Visionary.

“Sono orgoglioso di essere stato riconosciuto da CyberScoop come Cybersecurity Visionary. Sono stato selezionato insieme ad alcuni dei migliori e più brillanti professionisti del settore ed è un onore ricevere questo premio”, ha dichiarato Mukkamala. “Sono grato ai colleghi storici e attuali che mi hanno votato”.

I CyberScoop 50 Awards premiano e valorizzano i risultati ottenuti dai leader della cybersecurity nel settore pubblico e privato, che sono responsabili della protezione di network, informazioni e infrastrutture critiche vitali. Il premio Cybersecurity Visionary riconosce le persone che guidano il cambiamento in modo  positivo e che generano l’impatto più significativo nell’intero settore. “Grazie al loro duro lavoro, all’ingegno e alla creatività,  riescono a respingere gli hacker, ad anticipare gli hacker e a proteggere le reti delle imprese”, così  CyberScoop si riferisce ai premiati nella pagina dedicata ai Cyberscoop 50.

Mukkamala è un’autorità riconosciuta nelle comunità dell’intelligenza artificiale (AI) e delle reti neurali con oltre 20 anni di esperienza nello sviluppo di soluzioni first-to-market e nell’utilizzo dell’analisi computazionale per la difesa proattiva dalla criminalità informatica. Prima di entrare in Ivanti, Mukkamala è stato CEO di Risksense (acquisita da Ivanti). Tra le altre esperienze precedenti, ha ricoperto il ruolo di Chief Strategy Officer e CTO per un think tank che ha fornito consulenza al Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti e alla Comunità di Intelligence degli Stati Uniti per lo sviluppo di Computational Analysis of Cyber Terrorism Against the U.S. (CACTUS), Support Vectors Intrusion Detection, Behavior Risk Analysis of Vicious Executables (BRAVE) e Strike Team Program. È inoltre titolare di un brevetto sugli agenti intelligenti per il sistema di rilevamento delle intrusioni distribuite e sul metodo di applicazione.

“Sri è la personificazione di un visionario della sicurezza informatica e questo riconoscimento se lo è meritato”, ha dichiarato Jeff Abbott, CEO di Ivanti. “I successi che ha ottenuto nel corso della sua carriera e nel periodo trascorso in Ivanti sono importanti. Ci congratuliamo con lui per questo riconoscimento”.