Talend abilita Travis Perkins a trasformare i dati in informazioni strategiche utilizzando Google Cloud

redazione

Talend (NASDAQ: TLND), leader mondiale nelle soluzioni software di integrazione cloud e big data, ha lanciato una serie completa di connettori per la sua piattaforma di integrazione Talend Data Fabric per aiutare i clienti ad acquisire, elaborare, arricchire e ripulire rapidamente i dati per eseguire query analitiche ad alte prestazioni nel cloud e trasmettere informazioni dettagliate accurate in tempo reale. La connettività nativa di Talend a numerosi servizi Google Cloud accelera lo sviluppo di pipeline di dati cloud, permettendo ai clienti di analizzare fonti di dati strutturati e non strutturati per ottenere informazioni utili e fruibili.
Travis Perkins plc., il principale fornitori di materiali da costruzione e negozi di articoli per la casa, come Wickes e Benchmarx, utilizza Talend e Google Cloud Platform per migliorare la qualità dei dati, la coerenza e la business agility in molteplici dipartimenti.

“La nuova integrazione di Talend con Google BigQuery ci permette di trasferire più velocemente un certo numero di fonti dati di business intelligence interne ed esterne sul cloud,” spiega David Todd, group data director di Travis Perkins. “Google BigQuery ci aiuta a rivoluzionare la nostra Business Intelligence, a comprendere i dati relativi alla nostra azienda e a migliorare la customer experience. Per scalare ulteriormente la nostra attività e operare in modo più efficiente, stiamo lavorando per spostare tutte le nostre app – incluse quelle legacy – nel cloud entro il 2019”.

Secondo IDC l’universo digitale sarebbe raddoppiato in dimensioni ogni due anni[1], ma il ritmo crescente della digitalizzazione porta a un raddoppio dei dati creati in intervalli molto più brevi. Di conseguenza, una ricerca Gartner afferma che l’80% dei dati aziendali sono ora non strutturati – includendo qualsiasi tipo di file come video, file audio e post sui social media – che possono essere più difficili da analizzare per informazioni approfondite.[2]

“Se mettere ordine tra enormi quantità di informazioni può essere scoraggiante e impegnativo, si ottengono per contro numerosi benefici. L’analisi di grandi serie di dati non strutturati permette alle aziende di identificare le correlazioni tra fonti di dati completamente indipendenti e individuare schemi che possono portare diversi vantaggi competitivi” afferma Laurent Bride, CTO di Talend. “Combinando le soluzioni Talend con Google Cloud Platform, i team IT aziendali possono ricavare informazioni dettagliate da fonti di dati precedentemente compartimentati e inaccessibili. Ciò permette ai nostri clienti comuni di innovare con rapidità in aree emergenti come l’analisi del sentiment e il machine learning”.
La serie completa di connettori di Talend per le soluzioni Google Cloud Platform – incluse Google BigQuery, Dataproc, Cloud Storage e Pub/Sub – permette ai clienti di:
● Velocizzare l’analisi dei dati con i componenti Spark di Talend per Google BigQuery
● Fornire informazioni dettagliate di business on-demand elaborando eventi e log di Pub/Sub utilizzando Spark Streaming
● Migliorare la produttività IT con componenti integrati per avviare o bloccare cluster Dataproc

“Stiamo collaborando a stretto contatto con Talend per creare un maggior suporto per i vari servizi all’interno della nostra pattaforma dati cloud e siamo lieti della velocità con cui hanno introdotto nuove soluzioni di integrazione”, commenta Adam Massey, director, Strategic Technology Partners for Google Cloud. “L’ampia interoperabilità tra Google Cloud Platform e Talend aiuterà i nostri clienti a raggiungere i loro obiettivi di digital transformation”.