Trapani: operazione Araknos contro la cosca di Matteo Messina Denaro

Roberto Imbastaro

La Polizia di Stato e i Finanzieri del Nucleo di P.T. della Guardia di Finanza di Trapani  hanno dato esecuzione ad un provvedimento di Sequestro anticipato di beni nei confronti di imprenditore edile legato al latitante Messina Denaro Matteo, per un valore complessivo di 25 milioni euro.

Il Provvedimento è stato emesso su proposta del Questore di Trapani per l’applicazione della misura di prevenzione personale  e patrimoniale ai sensi degli artt. 4, 16 e segg.  Del decreto legislativo n. 159 del 6 settembre 2011 (Testo unico antimafia) a conclusione di analisi condotte da personale della Divisione Anticrimine.