Truffe on-line, denunciate sei persone

redazione

Nell’ambito dell’attività di contrasto alle truffe commesse sulla  rete internet il Compartimento Polizia Posta di Campobasso ha  deferito all’autorità giudiziaria per truffa aggravata sei persone già pregiudicate. I sei ponevano in vendita su siti di aste on line materiale elettronico, computer portatili e telefoni cellulari e, dopo aver incassato il denaro attraverso la ricarica di carte di credito senza che la merce venisse  spedita, facevano  perdere le proprie tracce. Essenziali al buon esito delle indagini l’esame  dei documenti d’identità, alcuni dei quali, dopo essere  stati falsificati , erano stati utilizzati per l’attivazione delle carte di credito. A tradire uno degli autori  anche un cellulare usato per contattare le vittime, con un numero già segnalato  per essere stata utilizzato in truffe analoghe.

 

Per il medesimo reato veniva inoltre deferito un ventiquattrenne di Termoli(CB)  che, dopo aver messo in vendita un pc portatile, aveva incassato la somma pattuita, pari a 500 euro, attraverso un vaglia postale ritirato, al fine di eludere le investigazioni,  non all’indirizzo sullo stesso indicato, ma fuori dalla regione. Le indagini esperite permettevano di risalire all’Ufficio postale ove era avvenuto l’incasso  e quindi, attraverso l’esame della firma apposta nella circostanza, all’identificazione del predetto.