Truffe online, la denuncia di Udicon: “Annunci fake sui social anche da profili con spunta blu”

“Nuove truffe in circolazione, adesso anche da profili o pagine con le spunte blu”. A denunciarlo è Martina Donini, presidente nazionale dell’Unione per la difesa dei consumatori (Udicon). 
“Il web è sempre più sommerso da annunci fake, da truffatori pronti a sottrarre somme di denaro a chiunque clicchi, anche solo per sbaglio, sul link generato per finalizzare l’inganno. Negli ultimi tempi, numerose sono le segnalazioni che stiamo ricevendo di annunci o contenuti sponsorizzati, in particolare sulle piattaforme gestite da Meta, di personaggi famosi che svelerebbero il segreto per guadagnare denaro, investendo cifre bassissime. L’espediente dei truffatori è utilizzare volti di personaggi famosi, influencer o anche pagine di mass media ‘verificate’ per indurre gli utenti a cliccare sull’annuncio”, continua Donini.
“È compito di Meta e di tutte le piattaforme – prosegue – adottare misure per prevenire che queste truffe si diffondano sulla piattaforma, mettendo in pericolo la fiducia degli utenti e la loro sicurezza finanziaria. I consumatori devono sentirsi al sicuro quando utilizzano le piattaforme digitali, e Meta ha il ruolo fondamentale di garantire tutto questo. Se neppure quello che ha la spunta blu è sicuro, a che serve la spunta?”
“Invitiamo gli utenti a diffidare da qualsiasi pubblicità del genere, anche se sembra veritiera solo perché presenta il profilo autenticato, e l’azienda a impegnarsi per fermare le truffe e la diffusione di fake news sulle sue piattaforme. Ricordiamo che ad oggi la spunta blu si può comprare ma questo non può andare a scapito della sicurezza degli utenti dalle truffe, per non finire nelle mani sbagliate”, conclude.