Verona: due arresti per traffico internazionale di sostanza stupefacenti

Roberto Imbastaro

La Polizia di Stato di Verona ha arrestato due giovani messicane per traffico internazionale di sostanza stupefacente.Le indagini degli uomini della Polizia di frontiera di Verona e della squadra mobile, sono partite in seguito al rinvenimento di una valigia abbandonata in una toilette dell’aeroporto.Come previsto in tali situazioni, venivano applicate le consuete misure di sicurezza antiterrorismo ed il bagaglio, con le dovute precauzioni del caso, veniva rimosso e aperto.All’interno vi erano 10 pani, per un peso lordo di Kg. 12,1, contenenti una sostanza di colore bianco, che sottoposta ad una prima analisi, risultava essere "cocaina", allo stato quasi “pura”. Immediatamente, tramite le telecamere dell’aerostazione e le testimonianze delle persone presenti in quel frangente, si cercava di risalire ai soggetti che potevano aver abbandonato il bagaglio.L’incrocio tra le dichiarazioni dei viaggiatori e le immagini del capillare circuito di sorveglianza dell’aeroporto, permetteva l’identificazione delle due cittadine messicane di 23 e 28 anni, sbarcate poco prima dal volo proveniente da La Romana (Santo Domingo). Le due ragazze  sono state fermate a Ventimiglia dove si  erano spostate nel tentativo di raggiungere le vicina Francia.Ulteriori dettagli saranno forniti nel corso della conferenza stampa che si terrà alle ore 11.30 presso l’aeroporto di Verona Villafranca.