VMware, NVIDIA e Google: nuova collaborazione

Eugenia Scambelluri

Oggi, in occasione del VMworld® 2014, VMware, NVIDIA e Google annunciano la loro collaborazione finalizzata a offrire le performance più elevate e una grafica da workstation sui Google Chromebook. Esposta in anteprima, la soluzione mostra come la nuova generazione di VMware Blast Performance e la tecnologia NVIDIA GRID™ vGPU™ possano soddisfare gli utenti più esigenti a livello di visual computing. Grazie all’impegno congiunto, infatti, si punta a offrire nuove opzioni sul fronte dei desktop virtuali a elevate performance, permettendo agli utenti di scegliere il proprio sistema preferito senza scendere a compromessi.

“Ci stiamo apprestando davvero a infrangere le tradizionali barriere verso l’adozione di desktop virtuali, offrendo nuove modalità per la gestione di applicazioni graficamente intensive attraverso il cloud.", ha dichiarato Sanjay Poonen, Executive Vice President & General Manager, End-User Computing, VMware. “Organizzazioni di vario tipo e con esigenze diverse saranno presto in grado di adottare il mobile-cloud, utilizzando una soluzione realizzata da tre aziende leader, in grado di offrire un nuovo modo di lavorare.”

La soluzione che nasce da questa partnership ottimizza le performance delle applicazioni grafiche virtuali su larga scala. NVIDIA GRID™ vGPU è la tecnologia più avanzata del mercato, che permette di condividere l’accelerazione su GPU tra desktop virtuali multipli. Insieme a VMware Horizon nei data center, questa soluzione permetterà di ottimizzare la grafica e l’utilizzo delle CPU per consentire di gestire più desktop e più applicazioni su un singolo server.

La tecnologia VMware BLAST Performance presente nei data center e nel firmware dei Chromebook garantisce un’esperienza d’uso ottimale con le applicazioni di grafica, elevata fedeltà e una durata della batteria superiore fino al 50% grazie alle tecnologie NVIDIA Tegra® decode . Questo rende estremamente fluide anche applicazioni graficamente intensive, come, ad esempio, Adobe Illustrator CC, Autodesk AutoCAD, e applicazioni per la produttività come Microsoft® Office. I Chromebook equipaggiati con NVIDIA Tegra K1, come Acer Chromebook 13, saranno tra i primi a trarre beneficio da queste nuove tecnologie.

“La collaborazione tra le nostre aziende offre ai clienti tutte le performance, la stabilità e la compatibilità della grafica accelerata da hardware NVIDIA insieme alle doti di flessibilità, mobilità e sicurezza tipiche degli ambienti virtuali.", ha affermato Jeff Brown, Vice President & General Manager, Professional Solutions Business, NVIDIA.

“I Chromebook sono stati progettati per offrire un nuovo approccio verso molti dei problemi che si verificano con i computer tradizionali.", ha dichiarato Caesar Sengupta, Vice President of Product Management, Google. “Siamo molto lieti di cosa possa significare questa collaborazione per i nostri clienti e cosa consenta loro di fare. Ci immaginiamo, ad esempio, produttori alle prese con complessi modelli 3D e che ora li possono condividere con il team di ingegneri in tutto il mondo oppure scienziati che possono mettere a disposizione immagini mediche all’intera comunità, anziché relegarle unicamente a workstation hi-end."