Zecca clandestina: due arresti a Napoli

Giovanni De Roma

Una zecca clandestina, due persone arrestate e 15.000 euro falsi, sono il bilancio dell’ultima operazione condotta dai finanzieri del Comando Provinciale di Napoli a contrasto del falso nummario.

Le fiamme gialle avevano avviato le indagini a seguito di alcuni controlli eseguiti su apparecchi da gioco dove, nell’occasione, erano state rinvenute monete false.

La zecca clandestina è stata scoperta a Casalnuovo di Napoli (NA) ed era stata ricavata all’interno di un vecchio opificio dotato di presse e strumenti di precisione, nonché di cliché da conio necessari per la riproduzione di euro falsi in monete e banconote.

I falsari, per non destare sospetti durante possibili controlli stradali, nascondevano le monete all’interno di doppifondi ricavati nelle auto per poi smerciarle con soggetti compiacenti che le acquistavano per la metà del loro valore nominale.