Ammagamma alimenta il percorso di innovazione della PMI Ferrari Roloplast

redazione

Ammagamma, società di data science che offre soluzioni di Intelligenza Artificiale alle aziende, supporta il percorso di innovazione della Ferrari Roloplast, PMI del settore stampaggio plastico, grazie a una soluzione che ottimizza lo scheduling di produzione.  Ammagamma ha sviluppato un algoritmo di matematica applicata che migliora la programmazione e permette al personale dell’azienda cliente di raggiungere tre obiettivi: migliorare la produttività, aumentare l’efficacia della pianificazione, ridurre la dispersione di risorse e di materie prime. 

Ferrari Roloplast è una PMI innovativa di Rolo (RE), che opera dal 1970 nel settore dello stampaggio plastico a iniezione. È una realtà a conduzione familiare che impiega venti dipendenti e dispone di un parco macchine di nove presse che ogni giorno trasformano, assemblano e stampano materiali plastici profilati per l’industria, certificati ISO 9001. 

Il rapporto di collaborazione tra Ferrari Roloplast e Ammagamma si è sviluppato negli anni grazie ad una serie di progetti che ha visto la società di data science supportare diverse fasi della crescita del cliente.

Una delle principali preoccupazioni della PMI è quella di riuscire a garantire la massima copertura degli ordini, minimizzando i ritardi nelle consegne e lo spreco delle materie prime: un’esigenza particolarmente sentita in un momento caratterizzato da grandi turbolenze del mercato, da difficoltà nel reperimento delle materie prime e da tutti gli imprevisti che derivano dalla situazione pandemica in corso.

Come racconta Stefano Ferrari, titolare dell’azienda e socio dei fratelli Paolo e Giuliana Ferrari: “Per una piccola azienda come la nostra è indispensabile avvalersi di strumenti digitali per avere il controllo della situazione e prendere decisioni in modo tempestivo. Ogni giorno raccogliamo tantissimi dati che però devono essere gestiti ed interpretati correttamente perché possano portare valore nel nostro processo decisionale. L’Intelligenza artificiale viene in nostro soccorso perché ci aiuta a prendere decisioni migliori in tempi più brevi”. 

Il periodo storico in cui viviamo, il cambiamento di impostazione del lavoro, i ritmi serrati di produzione impongono una programmazione diversa rispetto al passato, più dinamica e adattabile. Grazie alla soluzione sviluppata da Ammagamma, Ferrari Roloplast può effettuare una programmazione del lavoro più accurata in base alle esigenze del momento.

La soluzione di intelligenza artificiale

Ammagamma ha realizzato uno scheduling di produzione, ovvero un insieme di algoritmi di intelligenza artificiale che ottimizza la pianificazione produttiva sulla base della specifica priorità degli ordini dei prodotti registrati. 

Tipicamente, nelle aziende come Ferrari Roloplast, una persona addetta alla schedulazione deve decidere cosa mandare in produzione in quale momento della giornata. L’addetto deve trattare una serie di dati molto eterogenea, proveniente da fonti diverse e rilevati in molteplici momenti, che riguarda numerosissime variabili, come per esempio la disponibilità delle macchine, gli ordini ricevuti, la disponibilità delle materie prime, la capacità produttiva delle macchine e l’efficienza specifica di ciascuna macchina, oltre ovviamente alla disponibilità del personale. 

La soluzione progettata da Ammagamma è partita dall’analisi dei dati di produzione del gestionale presente in azienda e ha implementato un sistema per la raccolta dei dati su una piattaforma web in cui i diversi attori coinvolti (commerciali, ufficio acquisti e responsabile di produzione) inseriscono le informazioni di loro competenza.

Una volta strutturata questa base da cui partire, gli esperti di Ammagamma hanno sviluppato uno scheduler di produzione solido, ma fortemente adattabile, capace di reagire in modo immediato agli imprevisti e di fornire informazioni di supporto alle decisioni in condizioni di forte variabilità.

“Tra i benefici che ci aspettiamo di ottenere c’è senza dubbio l’ottimizzazione dei tempi relativi alla programmazione della produzione”, ha dichiarato Elisa Malaguti, Responsabile Programmazione di Ferrari Roloplast. “Le varianti di cui tenere conto nelle fasi di programmazione sono molteplici: dalla richiesta dei clienti, alla disponibilità delle materie prime e delle presse, sino ad arrivare alle assenze non pianificate degli operatori.  In generale, avremo modo di ottenere un migliore flusso tra ufficio produzione e produzione stessa”. 

Si tratta di uno strumento utilizzabile quotidianamente per ridurre i tempi di programmazione ma anche come supporto decisionale, che non sostituisce lo schedulatore, ma lo supporta nel processo decisionale, reagendo ai diversi stimoli che si presentano, come ad esempio la mancanza di materie prime o l’assenza improvvisa e imprevista di personale”, ha commentato Alberto Manzini, Team leader di Ammagamma.

Il progetto si fonda sulla pianificazione e può essere complementare ad altri progetti che potrebbero essere sviluppati in futuro come l’ottimizzazione del magazzino (per la prevenzione di shortage su articoli o materie prime) e il demand forecasting, per gestire in anticipo le necessità dei clienti.