Huawei inaugura il suo più grande Global Cyber Security and Privacy Protection Transparency Center in Cina

redazione

“Trasparenza, collaborazione e sicurezza sono da sempre tra le nostre priorità. Bisogna lavorare al fianco di partner, organizzazioni pubbliche e private e autorità di regolamentazione condividendo informazioni e migliori pratiche. Questo con l’obiettivo di assicurarsi che i nostri prodotti e servizi siano affidabili prima di arrivare sul mercato per soddisfare le esigenze della comunità globale. Solo insieme, con un rinnovato spirito di collaborazione e di responsabilità, possiamo dar vita a un contesto di maggiore fiducia nel mondo digitale”.

Intervento di John SuffolkHuawei Global Cyber Security and Privacy Officer

“Big Data, Intelligenza Artificiale e molte altre tecnologie stanno rivoluzionando il mondo in cui viviamo proiettandoci in un futuro sempre più smart. Di conseguenza, si rende necessario un nuovo approccio in tema di cyber security con standard uniformi, certificazioni, regolamentazioni e strategie condivise per affrontare al meglio la sfida del cyber spazio. Oggi come non mai operiamo infatti in un ecosistema complesso che per sua stessa natura fa del dialogo con gli altri, numerosi stakeholder un requisito imprescindibile. Per essere i numeri uno non è più sufficiente offrire il miglior prodotto o servizio sul mercato, ma bisogna anche primeggiare in termini di trasparenza, collaborazione e fiducia. Per questo motivo rinnoviamo ancora una volta la nostra disponibilità ad accogliere suggerimenti per migliorare ulteriormente i nostri processi di test e verifica per far sì che ne possa beneficiare l’intera comunità. Risulta quindi chiaro come l’inaugurazione del nostro Global Cyber Security and Privacy Protection Transparency Center in Cina non sia certo una risposta ai recenti accadimenti a livello internazionale. Nonostante non ci aspettiamo un’inversione di rotta da parte degli Stati Uniti, continueremo a cercare il dialogo come abbiamo sempre fatto, per migliorare costantemente la tecnologia al servizio della comunità globale”.