Huawei ha ospitato a Parigi European Innovation Day

redazione

 Lo scorso 17 ottobre a Parigi Huawei ha ospitato a Parigi l’edizione 2022 del suo European Innovation Day. L’evento, dal tema “Open Innovation for a Sustainable Europe“, ha riunito numerosi esperti di innovazione provenienti da tutto il mondo, impegnati nella promozione di un’Europa digitale, che si cono confrontati sulle modalità attraverso le quali la tecnologia può essere usata per salvaguardare l’ambiente.

Ad aprire i lavori della giornata l’europarlamentare Adriana Maldonado che nel suo intervento “L’innovazione come il miglior strumento per affrontare le sfide globali del futuro”, ha sottolineato come l’Europa abbia urgentemente bisogno di innovazione tecnologica per affrontare le sfide che verranno. Ha inoltre auspicato la creazione di un ecosistema che possa dirsi veramente aperto, in cui imprese, startup, università e autorità politichepossano collaborare per garantire la leadership dell’Europa negli anni a venire.

In questa occasione è intervenuto anche Gaël Blondelle, VP of Ecosystem Development di Eclipse Foundation – una delle più grandi community open-source a livello europeo – che ha proposto soluzioni open-source per affrontare le sfide dell’innovazione in Europa. Successivamente, Dario Rossi, Director of A14NET Lab & DataCom Lab at Huawei’s Paris Research Centre, ha illustrato il contributo di Huawei a favore della scienza e dell’innovazione in Francia e in Europa.

Un ecosistema aperto e alimentato dalle tecnologie digitali può accelerare la crescita dell’Europa

Rainer Terlutter, VP of Industry Solutions di Empolis Information Management, è intervenuto all’evento illustrando l’importanza dell’innovazione nelle tecnologie digitali per l’Europa affermando che “i prodotti e i servizi smart basati sull’intelligenza artificiale e sull’apprendimento intelligente sono il motore della digitalizzazione”.

David Chquiry, CEO and Founder di Green Tech Innovations, ha aggiunto che: “Lavorando insieme è possibile utilizzare l’edge computing e altre tecnologie all’avanguardia per creare soluzioni che siano sostenibili fin dalla fase di progettazione”.

All’Innovation Day hanno partecipato anche startup e giovani leader del settore che hanno condiviso le loro storie di successo. Ad esempio, Jake Phillips, Director di Ecosystem Development Dogpatch Labs – una start-up community riconosciuta a livello internazionale – ha presentato la propria realtà evidenziando il potenziale di crescita dell’innovazione in termini di occupazione. Inoltre, ha sottolineato come il 2021 sia stato un anno fondamentale per gli investimenti in Europa nel mercato delle startup che ha permesso loro di entrare in una fase di forte crescita. Infine, ha ribadito l’impegno proattivo di Dogpatch Labs nel promuovere iniziative per policy positive che permettano alle startup di esprimere appieno il loro potenziale.

Atul Shrivijay Athavale, Head of Cloud Ecosystem di Huawei Cloud WEU, ha poi annunciato il lancio ufficiale in Europa di Huawei Cloud Startup Program e Huawei Cloud Developer Competition, nel quadro dell’impegno di Huawei Cloud a collaborare con i partner per costruire un ecosistema innovativo dedicato alle startup e agli sviluppatori.

Un’Europa sostenibile non può prescindere dalla tecnologia

Tra gli altri speaker anche Toni Caradonna, CTO di Porini FoundationJames Hardcastle, Head of Protected and Conserved Areas di Center for Conservation Action, Bourhan Yassin, CEO di Rainforest Connection, i quali hanno auspicato la creazione di un’Europa più sostenibile e rispettosa dell’ambiente grazie alle innovative tecnologie digitali.

Huawei rinnova il proprio impegno a favore dell’Europa

Infine il Dr. BasaliscoDirector di Copenhagen Economics, ha condiviso i principali risultati di uno studio, pubblicato proprio in questa occasione, che ha dimostrato quanto significativo sia stato il contributo economico di Huawei all’Europa nel 2021, in termini di valore aggiunto, creazione di posti di lavoro e reddito fiscale. Huawei ha inoltre contribuito in misura consistente alla ricerca e all’innovazione, alla formazione dei talenti, allo sviluppo sostenibile e all’inclusione sociale e digitale.

In chiusura Karl Song, VP of Corporate Communications di Huawei, ha condiviso alcuni esempi concreti di come Huawei stia contribuendo allo sviluppo digitale, intelligente e sostenibile sia in Europa che nel resto del mondo, affermando: “Proseguiremo senza sosta nella trasformazione digitale delle PMI francesi ed europee per la creazione di un’Europa sempre più digitale”.