Dynabook: le 4 parole chiave per la protezione dei dati

redazione

Nella giornata europea della protezione dei dati, Dynabook Europe GmbHidentifica le 4 parole chiave che dovrebbero guidare tutte le attività in ambito business per quanto riguarda le policy di cybersecurity.

Dopo un anno particolarmente difficile per le aziende, con gli attacchi ransomware aumentati del 151% e una media di 270 attacchi per organizzazione[2], la cybersecurity assume un’importanza unica. “Oggi più che mai le aziende devono proteggersi in modo proattivo. La sicurezza dei dati deve iniziare dalla scelta di device, soluzioni e funzionalità che devono essere messi al primo posto nelle decisioni di acquisto”, ha dichiarato Massimo Arioli, Business Unit Director Italy di Dynabook Europe GmbH.“Nel 2022 le aziende dovranno ulteriormente rafforzare le proprie soluzioni di sicurezza e garantire la protezione dei propri dipendenti sia che lavorino in ufficio sia da casa”.

·               Consapevolezza: in molte occasioni, il fattore umano rappresenta l’anello debole della catena, quindi rendere consapevoli i dipendenti delle policy di cybersecurity per proteggere i dati può fare la differenza. Con lo smart working, i rischi sono ulteriormente amplificati e organizzare regolarmente sessioni di formazione, anche online, è sicuramente il modo più semplice per educare i dipendenti in termini di sicurezza informatica.

·               Segmentazione: piuttosto che cercare di rimediare, i cyberattacchi devono essere anticipati. Segmentare l’accesso è permette di garantire che le informazioni aziendali siano accessibili solo agli utenti autorizzati. Il firmware BIOS consente di proteggere i dispositivi dagli attacchi fin dal primo momento e, grazie a questa tecnologia, gli amministratori IT possono concedere autorizzazioni individuali di accesso, così come disabilitare i dispositivi non necessari. Ad esempio un utente potrebbe non aver bisogno della webcam del dispositivo e questa può essere disabilitata per eliminare un possibile vettore di attacco.

·               Autenticazione: affidarsi a meccanismi di autenticazione attendibili è un altro modo per proteggere le risorse aziendali grazie all’aiuto della tecnologia. Un notebook business dovrebbe integrare opzioni di autenticazione biometrica, come il riconoscimento facciale o il fingerprint. Oggi anche i dispositivi dal prezzo più competitivo, come la serie Satellite Pro, hanno caratteristiche di sicurezza robuste e su misura.

·               Protezione: insieme a Microsoft, Dynabook offre una gamma di dispositivi Secure Core che garantisce ai professionisti dei diversi settori funzionalità di sicurezza avanzate. Il Trusted Platform Module (TPM) impedisce la violazione delle autorizzazioni e delle restrizioni d’uso e il Dynamic Root of Trust Measurement (DrTM) permette di verificare più velocemente gli aggiornamenti di sistema senza rallentare il processo di avvio. In questo modo i malware possono essere rilevati dal sistema in tempo utile, prima che facciano danni. Dynabook offre un’ampia gamma di prodotti che soddisfano i criteri dei PC Secure Core, come il convertibile Portégé X30W-J o Portégé X40-J.